Google punta sulla cybersecurity, acquisita la startup Israeliana Siemplify per 500 milioni di dollari

5 months ago 88

Siemplify sarà incorporata in Google Cloud e in particolare si integrerà con la divisione Chronicle che offre servizi di cyber-intelligence alle imprese per andare a scovare falle di sicurezza e intercettare minacce informatiche.

Google punta sulla cybersicurezza del suo cloud. Ieri il colosso di Mountain View ha annunciato di aver comprato per 500 milioni di dollari Siemplify, startup che ha sede a New York ma stata fondata in Israele dove tuttora sono attivi i suoi centri di ricerca e sviluppo, proprietaria di una piattaforma che consente di monitorare i sistemi informatici e intervenire in caso di errori umani o attacchi dall’esterno. Per Google si tratta quindi della prima acquisizione al di fuori degli Stati Uniti.

Una volta completata l’acquisizione, Siemplify sarà incorporata in Google Cloud e in particolare si integrerà con la divisione Chronicle che offre servizi di cyber-intelligence alle imprese per andare a scovare falle di sicurezza e intercettare minacce informatiche.

Un’esigenza sempre più avvertita dalle aziende che con la digitalizzazione dei processi e l’adozione dello smart working di massa hanno visto aumentare a dismisura la superficie aggredibile da parte di criminali informatici più o meno sofisticati.

“La piattaforma Siemplify è un banco di lavoro intuitivo che consente ai team di sicurezza di gestire meglio i rischi e ridurre i costi per affrontare le minacce informatiche. Siemplify consente agli analisti del Security Operation Center di gestire le proprie operazioni end-to-end, rispondere alle minacce informatiche con velocità e precisione e diventare più intelligenti con ogni interazione degli analisti. La tecnologia aiuta anche a migliorare le prestazioni del SOC riducendo i carichi di lavoro, aumentando la produttività degli analisti e creando una migliore visibilità sui flussi di lavoro”, ha sottolineato Sunil Potti, GM di Google Cloud Security, in un post sul blog che annuncia l’acquisizione. “La nostra intenzione è integrare le capacità di Siemplify in Chronicle in modi che aiutino le aziende a modernizzare e automatizzare le loro operazioni di sicurezza”.

Read Entire Article