Bitcoin, un nuovo hardware wallet potrebbe arrivare dal fondatore di Twitter

Bitcoin, un nuovo hardware wallet potrebbe arrivare dal fondatore di Twitter


Il co-fondatore di Twitter, Jack Dorsey, lo stesso che ha venduto il suo primo tweet sotto forma di NFT, ha annunciato che potrebbe realizzare un nuovo hardware wallet per Bitcoin attraverso Square, la società fondata insieme a Jim McKelvey nel 2009. Il prodotto più noto di Square è Cash App, un’applicazione per la gestione delle proprie finanze, molto popolare negli Stati Uniti – a marzo di quest’anno sarebbero stati oltre 36 milioni gli utenti – ma non disponibile sul nostro territorio (attenti ai cloni!).

Quando si parla di wallet nelle criptovalute, siano essi software o hardware, si fa riferimento a tutte quelle soluzioni che permettono di custodire le proprie chiavi, gestire, ricevere e inviare i propri asset digitali senza dover far riferimento a un exchange o comunque a un’altra piattaforma gestita da terzi.

In una lunga serie di tweet, Dorsey ha spiegato di non voler creare un hardware wallet in diretta competizione con quelli attualmente in commercio, piuttosto di avere intenzione di portare questo genere di soluzione “al livello successivo, nelle mani di oltre 100 milioni di persone“. “Se lo dovessimo davvero fare“, ha spiegato, “lo realizzeremmo in maniera completamente aperta, sia a livello di hardware che di software, in collaborazione con la community“.

Si tratta per il momento solo di un’idea, non ci sono quindi dettagli specifici relativi alla possibile data d’uscita o al prezzo, ma il fondatore di Twitter è stato piuttosto specifico sui principi alla base del progetto. Secondo Dorsey l’esperienza d’uso dovrebbe essere accessibile senza rinunciare alla sicurezza di questo genere di soluzioni, con un occhio all’interazione attraverso gli smartphone, il sistema oramai più diffuso per accedere a internet.

Dorsey stesso è da tempo un sostenitore di Bitcoin e Square, tra il 2020 e il 2021, ha acquistato e messo a bilancio Bitcoin per oltre 200 milioni di dollari. Non sono state settimane facili per la criptovaluta più popolare e a maggior capitalizzazione: dopo i massimi dei mesi scorsi, il prezzo è calato di oltre il 50%, prima di recuperare parzialmente.





Via: HDBlog

ilportaledelnerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *