Elon Musk minacciato: basta giocare con le criptovalute

Elon Musk minacciato: basta giocare con le criptovalute


Elon Musk torna a far parlare di sé, questa volta per le minacce ricevute da un non meglio identificato “gruppo” di utenti che ha pubblicato un filmato su YouTube nel corso del weekend. Virgolette e precisazioni d’obbligo sui presunti autori del messaggio: si presentano come parte di Anonymous, ma l’attribuzione al noto movimento di hacktivismo non è certa, né assolutamente dimostrata. Il contenuto del messaggio si può riassumere con il poco velato invito a smetterla di condizionare il mercato delle criptovalute con messaggi e azioni che ne fanno colare a picco il valore.

Il messaggio contenuto nel filmato descrive Elon Musk come un altro ricco narcisista che ha un disperato bisogno di attenzione e poi affonda il colpo: sembra che i giochi che hai fatto nei mercati delle criptovalute hanno distrutto delle vite. Il filmato riprende e critica anche alcuni tweet di Musk, sottolineando che da essi traspare un evidente disprezzo per il lavoratore medio. Esternazioni, quelle di Musk, che liquidano i sogni di chi prova a guadagnare qualcosa investendo nelle criptovalute. Si arriva poi alla stoccata (minaccia) finale:

Pensi di essere la persona più intelligente al mondo, ma ora hai incontrato un tuo pari. Siamo Anonymous. Siamo una legione. Aspettaci

Un po’ di contesto è utile ad inquadrare la notizia. Nelle ultime settimane Elon Musk con iniziative attuate tramite Tesla e prese di posizione esposte a titolo personale sui social ha contribuito ad influenzare il valore di determinate criptovalute. Si ricorda ad esempio:

La posizione di Musk sulle criptovalute è stata oggettivamente ondivaga e questa incertezza non ha fatto bene alle quotazioni. Restano però due punti da precisare: uno sul caso specifico e uno, più generale, sul mercato delle criptovalute. Che sia stato effettivamente Anonymous a pubblicare il video non è certo: da un lato il filmato è stato pubblicato nel canale YouTube Anonymous che conta 152.000 iscritti e che è stato creato alla fine del 2014, mentre l’account Anonymous Official è stato inaugurato nel 2012 e può vantare oltre 3,52 milioni di iscritti. L’account Twitter YourAnonNews – uno dei più popolari legati ad Anonymous, forte dei suoi 6,7 milioni di iscritti – ha inoltre negato che il video sia da ricondurre al movimento. Altri gruppi (es. YourAnonCentral, 5,9 milioni di iscritti su Twitter) lo rivendicano. Essendo Anonymous un movimento fluido che opera sottotraccia avere certezze assolute non è possibile.



Via: HDBlog

ilportaledelnerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *