Google punta sullo shopping online: tutte le novità

Google punta sullo shopping online: tutte le novità


Lo shopping online non frena la sua corsa, trainato dalla spinta della pandemia e dalle mutate abitudini d’acquisto dei consumatori. E Google, come molti altri big del tech, non è immune al trend positivo: basti pensare che, ogni giorno, da Google vengono avviate oltre un miliardo di sessioni di acquisto.

Cavalcando l’onda della “rivoluzione e-commerce”, il gigante di Mountain View, nel corso dell’evento Google Marketing Livestream di ieri, ha annunciato una serie di nuovi strumenti con cui i venditori possono creare più engagement con i rispettivi clienti nei passaggi “decisionali” del percorso d’acquisto (Ricerca, Shopping, Immagini, Mappe e YouTube), avendo così la possibilità di stabilire il modo in cui un brand appare su Google attraverso video, immagini e storie interattive.

Si tratta di soluzioni ideate sulla base di studi che dimostrano come circa 71% dei consumatori globali si identifichi e desideri acquistare prodotti di aziende che sposano ideali e valori condivisi (fonte: 5WPR).

Non c’è novità – specialmente se di casa Mountain View – che non faccia rima con Realtà Aumentata: tra gli strumenti presentati nel corso dell’evento, Google ha annunciato il lancio imminente di una nuova esperienza di shopping basata su tecnologia A/R con cui i clienti potranno visualizzare in anteprima come appariranno i capi una volta indossati, un tool simile a quello recentemente presentato da Snapchat.

Altri annunci riguardano nuovi programmi di fedeltà con cui i clienti, al momento dell’acquisto su Google, potranno vedere i prezzi e i relativi vantaggi, tra cui la spedizione gratuita, così come una nuova pagina dei risultati delle offerte nella Ricerca e nella scheda Shopping. Sempre i venditori potranno mostrare le varie opzioni di acquisto riepilogate in un unico elenco, tra cui Shop Pay, il metodo di pagamento di Shopify.

Ed è proprio con la nota piattaforma di e-commerce, attraverso cui le aziende possono creare il loro negozio online, che Google ha stretto una partnership annunciata circa una settimana fa, offrendo agli oltre 1,7 milioni di commercianti che la utilizzano di raggiungere i consumatori tramite la sua Ricerca e gli altri servizi.

Dopotutto, Big G era tra i pochi colossi della tecnologia rimasti a non essersi ancora insidiato concretamente nel settore del commercio online (basti pensare a Facebook con il suo Marketplace e ai primi passi mossi da Twitter in questa direzione). Chissà che questo non sia il primo vero passo verso uno scenario dominato da una grande piattaforma e-commerce a marchio Google degna di far impallidire Amazon.



Via: HDBlog

ilportaledelnerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *