Huawei FreeBuds 4, Watch 3 e Watch 3 Pro ufficiali, i primi con Harmony OS 2

Huawei FreeBuds 4, Watch 3 e Watch 3 Pro ufficiali, i primi con Harmony OS 2


I rumor si inseguivano da tempo, confermati dal video teaser che annunciava la data e l’ora dell’evento: Huawei ha presentato oggi la nuova gamma di dispositivi, i primi ad essere equipaggiati con il sistema operativo proprietario HarmonyOS 2. L’azienda ha annunciato che entro il 2021 saranno più di 100 i prodotti del marchio che riceveranno l’upgrade al nuovo software, inclusi smartphone e tablet. Tra le novità presentate, a conferma dal ruolo di rilievo del marchio nel segmento degli indossabili, le cuffie Bluetooth FreeBuds 4 e gli smartwatch Watch 3 e Watch 3 Pro.

FREEBUDS 4


Le FreeBuds 4, gli ultimi auricolari Bluetooth True Wireless Stereo dell’azienda cinese, ereditano dalle FreeBuds 3 (che hanno debuttato nel 2019) la tecnologia open-fit ANC, ma in una versione “2.0” che migliora la cancellazione del rumore a livello hardware e software grazie anche a un doppio microfono. Tra i punti deboli della generazione precedente risultava infatti una riduzione del rumore poco efficace, oltre a una qualità audio migliorabile e un prezzo iniziale alto.

A migliorare le prestazioni di cancellazione del rumore è anche la tecnologia Adaptive Ear Matching (usata per la prima volta in un modello open-fit) che rileva automaticamente la forma dell’orecchio di chi le indossa e le condizioni di utilizzo, ottimizzando in questo modo l’equalizzazione per adattarsi al meglio alle diverse situazioni d’uso.

Dotati di audio in alta risoluzione i nuovi auricolari offrono una gamma di frequenze fino a 40kHz e un dynamic driver da 14,3 mm che produce bassi profondi grazie ad un volume superiore del 15% rispetto alla generazione precedente. Caratteristiche per le quali le nuove Freebuds 4 dovrebbero migliorare anche nell’isolamento e nella pressione acustica.


Ad ANC spento, secondo Huawei i nuovi auricolari garantiscono fino a 4 ore di riproduzione musicale continua, che diventano 2,5 con la cancellazione del rumore attiva. Insieme alla custodia di ricarica, che integra una piccola batteria, si può arrivare a 22 ore di riproduzione musicale. La ricarica rapida fornisce fino a 2,5 ore di ascolto in soli 15 minuti.

Il design delle FreeBuds 4, che saranno disponibili nelle colorazioni Ceramic White e Silver Frost, ricorda quello della generazione precedente, con linee tondeggianti e sinuose, ma è stato ottimizzato nelle dimensioni e nella vestibilità (il loro peso è di 4,1 grammi per auricolare). Anche la custodia di ricarica, simmetrica e circolare, misura 21,2 millimetri e pesa 38 grammi, risultando molto più compatta e leggera rispetto al predecessore (rispettivamente del 6,3% e del 20,8%).

Diverse le possibilità per quanto riguarda la connessione alle sorgenti audio, tra queste troviamo il pairing di prossimità (basta avvicinare le auricolari allo smartphone) e quello tramite la condivisione di informazioni cloud, oltre alla connessione simultanea a due dispositivi e lo strumento Audio Connectivity Centre. Gli auricolari possono essere collegati a qualsiasi dispositivo basato su EMUI e, come appena detto, supportano la connessione di due device contemporaneamente, che si tratti di uno smartphone, tablet, PC o smartwatch del marchio o qualsiasi altro dispositivo con sistema Android, iOS o Windows.

Le FreeBuds 4 sono disponibili in preordine a partire da oggi, insieme a tutti gli altri prodotti annunciati, al costo di 149 euro (con Huawei Band 6 in omaggio). Con il pre-ordine per una coppia di auricolari, oltre a due Band 6 incluse, si avrà diritto a uno sconto del 20% sul prezzo del secondo set.

WATCH 3 E WATCH 3 PRO


Oltre alle FreeBuds 4, nel corso dell’evento di oggi Huawei ha annunciato anche Watch 3, il primo smartwatch a funzionare con Harmony OS, disponibile nella versione base e in quella Pro, che conferma così i rumor circolati già nelle scorse settimane.

Il design mantiene la cassa circolare della generazione precedente e lo schermo in vetro curvo ma ha un aspetto più sobrio e minimale. La novità più interessante è costituita dalla corona rotante 3D, grazie a cui l’interazione con lo smartwatch diventa più intuitiva e naturale. Rivisto anche il touch che adesso dovrebbe essere più preciso e permetterà lo zoom in e zoom out delle immagini, rivista poi completamente l’interfaccia che promette un’esperienza più intuitiva rispetto al passato.

HUAWEI WATCH 3

I nuovi Watch 3 permettono di effettuare e ricevere telefonate utilizzando lo stesso numero di telefono sia sullo smartphone, sia sullo smartwatch, servirà soltanto attivare una eSIM sul proprio cellulare e condividerla così con l’indossabile.

Naturalmente Huawei punta sulla forza del suo ecosistema e promette interazione completa con i suoi smartphone, ma non sappiamo ancora che tipo di limitazione potrà esserci con i modelli di altri brand; lo smartwatch diventerà anche un vero e proprio assistente di viaggio, fornendo informazioni all’utente sugli orari e le fermate dei mezzi di trasporto.

Non mancano moltissime funzioni in ottica fitness, con oltre 100 modalità di allenamento supportate. Huawei ha poi adottato un nuovo sensore di temperatura che permette all’orologio di monitorare la temperatura corporea direttamente dal polso.Grazie a giroscopio e accelerometro è poi possibile rilevare le cadute e attivare la funzione SOS; questi strumenti, insieme al sensore cardio e alla misurazione della SPO2 permettono a Watch 3 di essere un alleato utilissimo per il monitoraggio della propria salute in tempo reale. Certamente molto utile, specialmente per alcune categorie di utenti, anche la funzione grazie a cui possiamo attivare il promemoria per l’assunzione dei farmaci.

HUAWEI WATCH 3 PRO

Con un occhio di riguardo nei confronti della privacy degli utenti Huawei ha pensato anche ad un sistema di protezione dei dati raccolti. La crittografia HTTPS protegge i dati in transito verso i server lasciando all’utente l’unico onere di godere dei benefici dati dagli strumenti di monitoraggio offerti da Watch 3.

La durata della batteria di Huawei Watch Pro arriva a 5 giorni in modalità smart e 21 giorni in modalità risparmio energetico, contro i 3 giorni in modalità smart e 14 giorni in modalità batteria ultra lunga della versione base. Non abbiamo ancora informazioni precise sui prezzi e la disponibilità ma aggiorneremo quanto prima l’articolo non appena saranno comunicati.



Via: HDBlog

ilportaledelnerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *