iPhone 12, i dati Counterpoint sulla base installata testimoniano le ottime vendite

iPhone 12, i dati Counterpoint sulla base installata testimoniano le ottime vendite


Secondo quanto evidenziato nel rapporto Smartphone Installed Base Tracker realizzato dalla società di ricerche Counterpoint Research, confrontando la base installata di iPhone del primo trimestre 2021 con quella dello scorso anno, le vendite iniziali degli iPhone 12 sono state migliori rispetto a quelle degli iPhone 11. L’aumento totale anno su anno della base installata, i prodotti effettivamente in uso, è stato solo del 2%. Gli iPhone 12, sempre secondo quanto rilevato da Counterpoint, sono anche stati gli smartphone più venduti nel trimestre.

La quota di iPhone 11 nel primo trimestre 2020 era del 15% contro il 16% degli iPhone 12 nel primo di quest’anno ma va detto che i nuovi iPhone, oltre a competere anche con iPhone SE 2020, sono arrivati sul mercato con qualche settimana di differenza rispetto al 2019.

Relativamente anche ai modelli più datati, la loro quota in questi dati evidenzia anche delle prestazioni da parte della serie iPhone 11 migliori rispetto a quelle della serie XS che aveva ottenuto una base installata del 21% nel primo trimestre dello scorso anno. La base utenti nel primo trimestre del 2021 degli iPhone 11 è stata del 25%.

Migliora anche la base installata dei modelli Pro: iPhone 11 Pro e Pro Max avevano una quota del 44% nel primo trimestre dello scorso anno mentre iPhone 12 Pro e 12 Pro Max hanno raggiunto il 54% in questo primo trimestre dell’anno.

Solitamente, osserva Counterpoint Research, gli iPhone più recenti non si classificano mai al primo posto quando si parla di base installata. iPhone 7 e iPhone 11, ad esempio, si sono piazzati al primo posto rispettivamente nel primo trimestre del 2020 e nel primo del 2021. iPhone 12 e 12 Pro Max sono rientrati entrambi nella lista dei primi 10 nel corso del primo trimestre del 2021. Nei primi 10 del primo trimestre del 2020, invece, c’era solo iPhone 11.

In generale, secondo la società di ricerche, Apple non punta all’espansione della sua base installata come obiettivo strategico. Solitamente, invece di ridurre il prezzo medio di vendita (ASP) per stimolare la crescita della base installata, la società di Cupertino mantiene sempre alto questo dato riuscendo ad ottenere buoni guadagni da accessori e servizi.



Via: HDBlog

ilportaledelnerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *