Peugeot e-2008: prova su strada in centro città, i consumi e un difetto | Video

Peugeot e-2008: prova su strada in centro città, i consumi e un difetto | Video


Peugeot e-2008 è stata la protagonista di un breve ma significativo test drive, abbracciando i luoghi rimasti a testimonianza del passaggio milanese di Leonardo da Vinci e affrontando il traffico della metropoli, ormai tornato alla normalità di un tempo.

Pur breve, la prova su strada urbana ha consentito di capire alcune delle caratteristiche di questo crossover/SUV elettrico in termini di autonomia reale in città, comfort del gruppo sospensioni, visibilità alla guida, facilità di manovra e un particolare difetto figlio di un’implementazione non eccelsa del sistema di rigenerazione con la corsa del pedale del freno.

PIATTAFORMA MODULARE E-CMP


Peugeot e-2008 è la versione a ruota alta di e-208, un’auto che è nata sì con l’elettrificazione in mente, ma che non ha scelto la via della piattaforma esclusiva e dedicata.


Peugeot e-208: prova su strada, consumi e app della nuova elettrica da 340 km




Peugeot
03 Ott



PEUGEOT 208 GT Line PureTech 130 cv | Recensione e Video




Auto
01 Mar


La strategia è di quelle che premia in termini di costi di produzione: il gruppo francese, ora fuso con FCA e risultante in Stellantis, ha ottimizzato i costi grazie alla piattaforma modulare e condivisa con i marchi di PSA (Citroen, DS, Opel) ed è emblematica anche la scelta di motore e batteria.

Se altri concorrenti, infatti, hanno optato per due o più tagli di batteria e diverse potenze per le motorizzazioni elettriche, PSA sceglie di restare su due numeri per tutte le sue attuali elettriche: 50 kWh di capacità e 100 kW di potenza, rispettivamente per batteria e motore.


Basta quanto sopra a far storcere il naso al vero credente, quel True Believer di marvelliana memoria che non vuole solo un’auto elettrica ma è convinto che i produttori debbano dimostrare il proprio impegno nella transizione energetica anche con gli investimenti legati alle piattaforme.

Eppure, in termini di telaio, 208, 2008 e le versioni elettriche restituiscono qualcosa di molto apprezzabile. La versione a ruota bassa, provata da Nicola in allestimento GT Line, ha quel tocco di feeling sportivo pur restando nel segmento delle auto abbordabili: sterzo abbastanza preciso, un assetto di compromesso per il comfort ma mai cedevole e un telaio a suo agio tra le curve, anche forzando la mano.


2008 (qui la prova del Puretech benzina da 155 CV) ed e-2008 pagano la trasformazione in SUV compatto/crossover ma restano piacevoli da guidare con quel volante compatto, la strumentazione alta e un rollio tutto sommato contenuto. Rispetto ad altre versioni rialzate, qui si percepisce il lavoro fatto per mantenere una guida simile alla sorella minore 208: buona precisione, prevedibilità delle reazioni, assetto facile e comfort.

Il problema arriva nella modulazione della frenata per la versione esclusivamente elettrica: anche utilizzando la modalità B, la prima parte della corsa del freno porta ad un rallentamento troppo diverso da quello che succede dopo la soglia del marcato scalino che attiva con decisione il circuito idraulico. C’è tanta strada da fare per integrare al meglio la rigenerazione e rendere tutto fluido e non si tratta di un capriccio: ne va della sicurezza in frenata, specie se siete inesperti o non vi concedete il tempo di familiarizzare con questa strana gestione.

PREZZO E INCENTIVI


Peugeot e-2008 ha un unico motore come anticipato: l’elettrico da 100 kW e 136 CV. Il prezzo di partenza è di 38.750€ che con gli incentivi statali dell’EcoBonus si riduce a 28.310€ in caso di rottamazione per l’allestimento Active. Di seguito il listino degli allestimenti disponibili ad oggi:

e-2008 Active può contare su una dotazione di serie con diversi ADAS (frenata automatica d’emergenza, monitoraggio attenzione, monitoraggio corsia, lettore segnali stradali), clima automatico, chiusura centralizzata, cruise control non adattivo e limitatore, sensori di parcheggio posteriori, sedile conducente regolabile in altezza, freno elettrico, volante in pelle completamente regolabile, alzacristalli su tutti i vetri, modalità di guida e keyless per l’avviamento. Inoltre ci sono luci diurne a LED (il resto è alogeno), cerchi in lamiera da 16″, touchscreen da 7″ con Android Auto e Apple CarPlay non wireless, strumentazione analogica con display monocromatico da 3,5″, prese USB, caricatore monofase da 7,4 kW, cavo di ricarica trifase da 22 kW e cavo casalingo con Schuko.


Il consiglio è di scegliere e-2008 Active Pack: a fronte di soli 500€ in più avrete infatti un’auto completa con cerchi in lega da 16″, proiettori full LED con gli “artigli” a LED, piano di carico regolabile e retrovisori elettrici. Potendo spendere qualcosina di più, Allure e Allure Pack sono due allestimenti completi e azzeccati.

Calcolo effettuato con un piano di 48 mesi, 60.000 km inclusi e un anticipo di 3.500 euro per tutte le tre versioni (benzina Pure Tech 130, diesel BlueHDi 100 ed elettrica e-208). In alcune città ci sono poi i vantaggi dei parcheggi gratuiti e dell’accesso libero alla ZTL. Il bollo non è conteggiato in quanto la formula Free2Move Leasing lo include già insieme a RC Auto, Furto & Incendio, e manutenzione ordinaria/straordinaria.

LE ALTERNATIVE

All’interno del gruppo c’è Opel Mokka-e che ricalca la piattaforma di e-2008: scegliete tra le due (tre con DS 3 Crossback E-TENSE) quella che più vi piace a seconda del look o, eventualmente, in base alle offerte e agli sconti disponibili. C4 elettrica può essere una scelta sovrapponibile anche se rinuncia in parte allo stile da SUV per risultare più vicina al mondo crossover.

L’avversaria più agguerrita si chiama Kona elettrica: prestazioni simili in ricarica ma una batteria in grado di farla viaggiare e renderla, potenzialmente, anche l’unica auto in famiglia, uscendo dal ruolo di auto da pendolari a medio/corto raggio.

Anche il gruppo Volkswagen è un agguerrito avversario: Enyaq 50 costa meno, ha una batteria paragonabile ed è più spaziosa. Ad un prezzo di partenza di 43.150€, anche Volkswagen ID.4 City da 52 kWh può essere una tentazione.


Skoda Enyaq 80 iV: prova su strada, autonomia (77 kWh) e prezzi | Video




Auto
26 Apr



Opel Mokka e Mokka-e: il crossover francese in salsa tedesca | Video




Auto
11 Ott



Volkswagen ID.4: consumi reali, autonomia, prezzo e prova su strada | Video




Auto
19 Apr



Hyundai Kona Electric 2021, arriva il restyling: tutte le novit




Auto
11 Nov


VIDEO



Via: HDBlog

ilportaledelnerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *