Realme mette il turbo: sta arrivando il primo smartphone con ricarica da 125W

Realme mette il turbo: sta arrivando il primo smartphone con ricarica da 125W


La prima volta che Realme ha parlato della sua ricarica “UltraDart Fast Charging” da 125W era il luglio del 2020, quando ha ufficializzato la tecnologia congiuntamente ad un altro marchio del gruppo BKK, e cioè Oppo. All’epoca non è stato citato alcun modello di smartphone che l’avrebbe supportata, e in compenso sono stati forniti i primi dettagli tecnici sui benefici che avrebbe offerto, con la possibilità di ricaricare una batteria da 4.000 mAh al 33% in 3 minuti e al 100% in appena 13 minuti.

In tutto ciò è fondamentale, ovviamente, tenere sotto controllo il calore: e in questo senso l’azienda assicura che durante il processo di ricarica la temperatura non supera mai i 40 gradi centigradi.


A più di un anno di distanza, tuttavia, non solo non è arrivato sul mercato alcun dispositivo col supporto a questa tecnologia, ma non è stato neppure annunciato. Oggi, però, Realme torna a parlare del tema, e lo fa con le dichiarazioni del suo VP e CEO Madhav Sheth.

Sheth, in un’intervista a GSMArena in occasione del lancio indiano di Realme GT Neo2 (che dovrebbe arrivare anche in Europa), ha infatti affermato che il primo smartphone ad implementare la tecnologia di ricarica UltraDart da125W è previsto per il prossimo anno. E ha inoltre rivelato che nei piani di Realme c’è il lancio di un un flagship della serie GT destinato alla fascia “ultra premium” del mercato, ma non ha aggiunto altro: plausibile che sia proprio questo misterioso smartphone l’apripista dell’ennesimo scatto nella corsa alla velocità di ricarica più estrema.



Via: HDBlog

ilportaledelnerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *