Un film su Re Artù nel Far West? Zack Snyder ci sta lavorando

Un film su Re Artù nel Far West? Zack Snyder ci sta lavorando


Ve lo immaginate Re Artù con un revolver invece della leggendaria spada Excalibur? Perché Zack Snyder sì; già da qualche settimana ha annunciato di essere al lavoro a un progetto sul leggendario re britannico, con tanto di cavalieri della Tavola Rotonda al seguito, ambientato nel Far West, nientemeno. E ora che il suo iperboleo Army Of The Dead (Pixels) è stato finalmente rilasciato su Netflix, ora ci si può dedicare seriamente. E potrebbe essere sempre Netflix a distribuirlo.

Ieri, Zack Snyder è stato ospite del podcast Movies That Changed My Life, e ha discusso, tra le altre cose, proprio del progetto. Che può sembrare bizzarro, ma Snyder una connessione ce la vede: l’intenzione del regista è di fondere il suo amore per la mitologia britannica con quello per la mitologia con cui è cresciuto, appunto quella del Far West. La storia di Re Artù, personaggio immaginario che è stato centrale per lo sviluppo del genere fantasy, è stata trasposta al cinema innumerevoli volte, ma con fortune alterne. Per citare alcuni degli esempi più recenti e famosi:

  • Nel 2004 Antoine Fuqua ha diretto un film chiamato, semplicemente, King Arthur, con Clive Owen come Artù e Keira Knightley come Ginevra. Non è stato particolarmente ben accolto: siti come Rotten Tomatoes e Metacritici lo valutano un po’ sotto la sufficienza.
  • Nel 2017 Guy Ritchie ha diretto King Arthur – Il potere della spada, con Charlie Hunnam (Hooligans, Sons of Anarchy, Pacific Rim) come Artù; doveva essere il primo di una saga di sei film, ma le scarsissime performance al botteghino (147 milioni di dollari di incassi, a fronte di costi di produzione di 175 milioni a cui vanno ancora aggiunti gli ingenti costi di marketing) ha convinto Warner Bros. a cancellare il progetto.
  • Nel 2017 Michael Bay ha diretto Transformers – L’ultimo cavaliere, film del franchise che attinge a piene mani alle leggende di Artù, Excalibur e i Cavalieri. Questo film non è stato del tutto un flop – 605 milioni di dollari complessivi di incassi a fronte di un budget di 217 milioni; ma le recensioni sono state decisamente negative, tanto che si è deciso di cancellarne il sequel.

Per il momento il film di Zack Snyder non è ancora in produzione. Recentemente il regista ha precisato che gli piacerebbe ambientare i film negli anni della Corsa all’Oro. Per ora rimaniamo in attesa di ulteriori dettagli



Via: HDBlog

ilportaledelnerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *