Apple Glass, un concept rivela come potrebbe rivoluzionarci la vita

6 months ago 121

Un designer ha immaginato alcune delle funzionalità più rivoluzionarie di Apple Glasses. Ve le mostriamo in uno spettacolare video che vi lascerà di stucco.

Ora che al debutto di Apple Glasses mancano letteralmente pochi mesi, i designer stanno sbizzarrendosi per mostrare feature e potenzialità del visore a realtà aumentata di  Cupertino. Il risultato è un dispositivo che ha il potenziale per rivoluzionare le modalità con cui fruiamo della tecnologia, permeando di informazioni utili ogni angolo del nostro mondo visivo; e ve lo mostriamo in anteprima con dei rendering spettacolari.

Leggi anche: Apple Glasses: tra pochi mesi il lancio, con prezzi da 3.000€

Apple Glasses 2022

Come abbiamo già spiegato tempo addietro, la rivoluzione virtuale di Apple arriverà in tre fasi distinte:

  • Visori AR/VR tradizionali nel 2022.
  • Progetto Glasses cioè occhiali leggeri e compatti nel 2024-2025.
  • Lenti a Contatto AR nel decennio successivo.

Dunque, il primo dispositivo a fare visore AR/VR di Apple a fare capolino sul mercato sarà un prodotto piuttosto tradizionale, e simile per certi versi a quello della concorrenza. È il primo tuffo di Apple in questo mercato.

Le immagini che vedete qui in cima al post sono state create dal designer Ian Zelbo e mostrano dei rendering molto realistici del prodotto che ci aspettiamo. L’elastico sarà nero e regolabile in lunghezza, e avrà un design simile a quello dei cinturini Apple Watch.

L’interfaccia di Apple Glasses

Contrariamente ad altri concept già visti, quello che vi mostriamo oggi non rappresenta una volo pindarico high-tech; è piuttosto una rappresentazione parecchio realistica delle funzionalità che probabilmente vedremmo su Apple Glasses, se Apple decidesse di lanciarli. Nel video si legge:

“La vista è appena diventata smart. Ecco a voi Apple Glass. Hardware rivoluzionario con due incredibili schermi Retina trasparenti, chip G1, scanner LiDAR avanzato, batteria che dura tutto il giorno, ricarica wireless veloce, controlli Touch su Montatura o AirSwipe, alimentato dal sistema operativo AR più avanzato al mondo rOS, e molto altro.”

Da quel che si vede, Apple Glass si configura esattamente come un paio di AirPods: basta aprire l’astuccio vicino ad iPhone e confermare l’abbinamento; poi, la realtà aumentata viene utilizzata per ritrovare un iPhone smarrito, per leggere notizie e messaggi e per ricevere indicazioni sulle mappe sovraimpresse alla strada. Tutta l’interazione avviene attraverso un misto di comandi vocali con Siri, controlli a sfioro sulla montatura degli occhiali e infine con AirSwipe, cioè movimenti delle mani a mezz’aria.

Per poter interpretare questi ultimi e la realtà circostante, gli occhiali sono infarciti di sensori: Scanner LidAR, sensori di luce ambientale e sensore di prossimità, cui si aggiungono microfono, due display Retina trasparenti e un potente chip G1 Dual Core a coordinare il tutto.

Secondo gli analisti, Apple Glass dovrebbe arrivare nel 2022; per ora, l’unica certezza è che la sperimentazione prosegue, non senza qualche intoppo di tanto in tanto.

Read Entire Article