Supporto ai display flessibili col prossimo aggiornamento di Windows 11?

4 months ago 52

di Alexandre Milli, 5 gennaio 2022, 13:005 gennaio 2022, 13:00

Il 2022 potrebbe essere l’anno anche dei PC con display flessibili per davvero. Intel, Samsung e Microsoft starebbero lavorando per commercializzarli quest’anno.

PC flessibili con Windows 11?

Dopo aver visto alcuni esperimenti in questi ultimi anni, il 2022 potrebbe essere l’anno buono per iniziare a vedere PC con display flessibili diffondersi sul mercato. Stando a quanto ha lasciato intendere Intel nell’evento di presentazione dei nuovi processori mobile di dodicesima generazione dei nuovi foldable PC sono in arrivo sul mercato proprio quest’anno con nuove specifiche che comprendono le CPU Intel Evo di terza generazione. Queste ultime sarebbero frutto di una collaborazione tra Intel, Samsung e Microsoft concretizzate già nel prototipo Horseshoe Bend Project visibile qui in basso.

Se Intel ha svelato alcune carte non è chiaro quale sarà la parte di Microsoft che sembrerebbe essere stata messa in mezzo. Dopo l’aborto di Windows 10X e il lancio di Windows 11, è venuta a mancare l’ottimizzazione per questo genere di form-factor. Stando ad alcune speculazioni Microsoft potrebbe portare il supporto nativo agli schermi ripiegabili con il primo aggiornamento di Windows 11 non in codice 22H2 atteso il prossimo autunno. In assenza di quest’ultimo tutti i buoni propositi sarebbero vanificati in quanto verrebbe a mancare l’ottimizzazione del software.

Che ne pensate dei PC con display flessibile? Li acquistereste o pensate non ne valgano la pena? Ditecelo nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | WindowsCentral

Tag //

Read Entire Article