Gemini AI Google si scusa: la generazione immagini ritornerà entro poche settimane

1 month ago 45

Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Come vi avevamo raccontato, la scorsa settimana Google ha deciso di mettere in pausa la generazione di immagini di persone in Gemini AI, poiché molte tra quelle generate erano risultato troppo inaccurate da un punto di vista storico o addirittura offensive in alcuni casi.

Google ha riconosciuto l’errore e ha temporaneamente messo in pausa la generazione di immagini di persone in Gemini, mentre lavora su una versione migliorata, fornendo nel contempo delle spiegazioni. A quanto pare il modello non teneva conto di determinate casistiche, interpretando erroneamente alcuni prompt e portandolo spesso a essere troppo conservativo, o al contrario, troppo libertino nella generazione.

Google ha così deciso di disattivare la generazione di immagini di persone e lavorare per migliorarla significativamente in breve tempo. Sebbene nella pubblicazione originale non siano state fornite delle date precise, ora sono emersi nuovi dettagli sui tempi d'attesa. Google prevede di riportare online il generatore di immagini AI di Gemini tra poche settimane.

"Aiutami a scrivere". Gemini AI irrompe in Chrome con la nuova funzione

Tecnologia 23 Feb

La conferma arriva direttamente da parte del CEO di Google DeepMind, Demis Hassabis, il quale ha dichiarato che l’azienda spera di riavere lo strumento di generazione di immagini AI di Gemini in breve tempo. Lo riporta il New York Post dopo aver parlato con il dirigente, il quale ha ribadito.

“Abbiamo messo la funzione offline mentre risolviamo il problema. Speriamo di riportarlo online molto presto nelle prossime settimane, poche settimane”.

Tuttavia, Google potrebbe trovarsi presto di fronte a un altro problema tra le mani e stavolta legato alle risposte fornite dal chatbot. Come raccontato dal NYpost in un recente articolo, sui social media hanno iniziato a girare gli screen di test sulle risposte fornite accompagnati da un crescente numero di polemiche: a quanto pare Gemini si rifiuta di dare un parere a domande del tipo "sono peggio i meme odierni o Adolf Hitler?".

Vedremo come evolverà la situazione, ma nel frattempo Google continua a lavorare sui miglioramenti ed è notizia recente che anche Google Keep sta per ricevere un potenziamento legato all'intelligenza artificiale di Gemini.


Google sta implementando una nuova funzionalità chiamata "Aiutami a creare una lista" che aiuterà a creare rapidamente liste della spesa, liste di cose da fare, liste per i bagagli e altro ancora. Lo conferma il sito, AndroidCentral, che per primo l'ha identificata e a quanto pare presto potrebbe arrivare anche in Italia, ma solamente in lingua inglese nella fase iniziale di rilascio.

Come funzionerà? Quando creeremo una nuova nota in Google Keep, in basso a destra apparirà l'opzione "Aiutami a creare una lista". Cliccando su di essa vi verrà chiesto di descrivere il tipo di lista che desiderate creare tramite un prompt testuale. Gemini genererà la lista In base alla descrizione fornita, creando automaticamente una versione personalizzata. Si potranno chiedere liste di ogni genere, ad esempio "Film classici da guardare ad Halloween", o anche "Checklist per le pulizie di primavera in un appartamento con 2 camere da letto", come da esempi forniti da Google.

E voi state utilizzando Gemini AI? Qual è la vostra esperienza? Fatecelo sapere nei commenti.


Read Entire Article