Gli Stati Uniti aumentano il minimo garantito della banda ultra larga

1 year ago 359

La (FCC) degli Stati Uniti vuole quadruplicare lo standard di banda larga nel paese e ritiene che le velocità gigabit dovrebbero essere l'obiettivo a lungo termine.

Lo ha detto la presidente della FCC Jessica Rocenworcel, l’attuale standard di 25Mbps di velocità di download e 3Mbps di upload determinato nel 2015 non era già più sufficiente per supportare le applicazioni di cui gli americani hanno bisogno per il lavoro, l’intrattenimento e la vita di tutti i giorni. Di conseguenza, quest’ultima ha emesso un “Avviso di indagine” per avviare la valutazione annuale della FCC sullo stato della banda larga. L’avviso propone di aumentare lo standard minimo a 100 Mbps di velocità in upload e 20 Mbps in download, con l’intenzione di raggiungere 1 Gbps e 500 Mbps in futuro.

Queste le parole Rosenworcel:

Le esigenze degli utenti di Internet hanno superato molto tempo fa la metrica della velocità 25/3 della FCC, specialmente durante una pandemia sanitaria globale che ha spostato così tanto la vita online. La metrica 25/3 non è solo al passo con i tempi, è dannosa perché maschera la misura in cui i quartieri a basso reddito e le comunità rurali vengono lasciati indietro e non in linea. Ecco perché dobbiamo aumentare lo standard per le velocità minime della banda larga ora e allo stesso tempo puntare ancora più in alto per il futuro, perché dobbiamo fissare grandi obiettivi se vogliamo che tutti, ovunque, abbiano una giusta possibilità di successo nel 21° secolo.

Nel Regno Unito, ogni casa e azienda ha il diritto legale di richiedere una connessione “decente” di almeno 10 Mbps in download e 1 Mbps, velocità di caricamento come parte dell’obbligo di servizio universale (USO). Molte persone ricevono velocità molto più veloci di questa, mentre il governo prevede di rivedere lo standard minimo nel tempo. Staremo a vedere se gli stati uniti riusciranno a garantire uno standard di connessione più alta per i suoi cittadini, e quali saranno le evoluzioni anche per il nostro paese.

Read Entire Article