Google, le novità al CES 2022: sempre più connessi con Android e non solo

5 months ago 56

Google, le novit al CES 2022: sempre pi connessi con Android e non solo

05 Gennaio 2022 0

Google aveva in programma di partecipare fisicamente al CES 2022 tuttavia, a causa della nuova ondata pandemica dovuta alla variante Omicron, come molte altre aziende, ha deciso di ritirarsi e di tenere solo presentazioni virtuali.

Configurazione e controllo rapido dei dispositivi, grazie anche al supporto integrato di Matter su Android, bloccaggio e sbloccaggio rapido dei device e veicoli, audio spaziale, condivisione più rapida dei file e una maggiore produttività con PC Windows e Android sono tra le novità che arriveranno nel corso delle prossime settimane con cui Google intende "consolidare" il suo impegno per rendere più compatibili i dispositivi, a partire proprio dall'ecosistema Android.

CONFIGURAZIONE E COLLEGAMENTI RAPIDI

Secondo quanto affermato da Erik Kay, Vice President of Multi-Device Experiences di Google, il nucleo familiare medio statunitense nel 2021 disponeva di 25 dispositivi connessi, nel 2019 erano 11. La volontà della maggior parte degli utenti è quella di voler scegliere attentamente i dispositivi più adatti alle proprie esigenze, a prescindere dal brand, e di configurare facilmente e rapidamente ogni dispositivo senza perdite di tempo.

Google vuole rendere proprio questo processo di configurazione più semplice grazie all'assistenza per l'accoppiamento su più dispositivi. La funzionalità Accoppiamento rapido consente già di collegare rapidamente gli smartphone Android con molti accessori Bluetooth. Google sta ora continuando a collaborare con i partner per estendere ulteriormente questa funzionalità anche a TV e dispositivi per la smart home.

Nelle prossime settimane, attivando le proprie cuffie tramite Accoppiamento rapido, anche il proprio Chromebook sarà in grado di rilevarla automaticamente ed accoppiarle. Acquistando un Chromebook, inoltre, si potrà usare il proprio smartphone Android per configurarlo rapidamente mantenendo credenziali e password del Wi-Fi.

Nei prossimi mesi, invece, sarà possibile configurare le proprie cuffie in base al volume del suono richiesto quando si guardano contenuti su Google TV o su un dispositivo basato su Android TV. Inoltre, grazie all'arrivo del supporto integrato di Matter su Android, si potrà usare l’Accoppiamento rapido per collegare rapidamente alla rete, a Google Home e ad altre app complementari i propri dispositivi per la smart home.

BLOCCO E SBLOCCO DEI DEVICE

Altre novità in arrivo riguardano il blocco e lo sblocco di device. Ad oggi è già possibile sbloccare un Chromebook usando il proprio smartphone Android. Nei prossimi mesi sarà possibile sbloccare sia un Chromebook che un device basato su Android tramite uno smartwatch Wear OS abbinato.

A partire dalla seconda metà dell'anno inoltre, sarà possibile bloccare e sbloccare un automobile BMW tramite uno smartphone Samsung o Pixel, tenendolo anche in tasca, grazie alla tecnologia UWB e sarà anche possibile condividere le chiavi in modo sicuro con amici e parenti. Google sta anche lavorando per estendere il supporto delle chiavi digitali dell'auto a più telefoni Android e veicoli, sempre nella seconda metà dell'anno.


ATTIVIT E CONDIVISIONE CONTENUTI

Google sta focalizzando anche la sua attenzione sul miglioramento delle esperienze video e audio realizzando una tecnologia per cuffie Bluetooth che consentirà automaticamente di spostare l'audio su qualsiasi dispositivo si stia utilizzando per l'ascolto.

Ad esempio, se un utente sta indossando le cuffie per guardare un film su un tablet Android e riceve una telefonata, il film verrà messo in pausa e l'audio passerà automaticamente dalle cuffie allo smartphone Android, per poi tornare al film una volta conclusa la chiamata. Nei prossimi mesi sarà anche disponibile su cuffie e auricolari supportati la funzione di audio spaziale che permette di adattare il suono in base ai movimenti della testa, funzioni già presenti nei device di Apple.

Google sta anche semplificando lo spostamento e la gestione dei contenuti su qualsiasi dispositivo grazie al supporto Chromecast che verrà esteso e integrato in prodotti di altri brand, a partire da tutti gli smart speaker e le soundbar Bose.

Nella seconda metà dell'anno, Google aggiungerà anche delle funzionalità a Phone Hub sui Chromebook che aiuteranno gli utenti a svolgere più attività sui vari dispositivi. In particolare, si potrà accedere alle app di chat del telefono direttamente da Chromebook, anche se il proprio smartphone Android è in un'altra stanza, senza doverle installare nuovamente sul dispositivo. Alla funzionalità Phone Hub verrà aggiunto anche il rullino in modo da poter facilmente accedere a video e foto più recenti.

Nei prossimi mesi, infine, si potranno utilizzare i comandi vocali in modalità remota anche per riscaldare e rinfrescare l'auto, chiuderla, aprirla e ricevere informazioni (come la quantità di batteria rimasta) su tutti i dispositivi con l'assistente integrato. Queste funzionalità saranno disponibili inizialmente sulle automobili Volvo.

MAGGIORE PRODUTTIVIT CON PC WINDOWS E ANDROID


Gli annunci di Google si concludono con delle novità che consentiranno di aumentare la produttività con PC Windows e Android. La società di Mountain View ha annunciato che sta lavorando con Acer, Asus, HP e Intel per consentire, nella seconda metà dell'anno, di portare su una selezione di PC Windows la funzione di Accoppiamento rapido con una smartphone Android per impostare accessori bluetooth, sincronizzare messaggi di testo e condividere file con Nearby Share. Il fine, afferma Google, è quello di rendere i dispositivi degli utenti più utili e connessi tra loro.


Read Entire Article