Microsoft Copilot può diventare l'assistente predefinito su Android | Novità beta

1 month ago 62

Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Microsoft Copilot pu diventare l'assistente predefinito su Android | Novit beta

27 Febbraio 2024 2

Gli utenti Android avranno presto sempre più alternative per scegliere l'assistente virtuale sui propri dispositivi. In passato, Google Assistant era la scelta dominante, ma l'ascesa dei chatbot con intelligenza artificiale ha trasformato queste app in qualcosa di più raffinato e la stessa soluzione di Google ha già iniziato a integrare l'AI di Gemini, sebbene nel nostro paese non sia ancora disponibile come opzione ufficiale. L'ultima novità arriva da Microsoft Copilot, infatti, l'app potrà presto diventare il vostro prossimo assistente di fiducia.

Secondo quanto riportato su X dall'esperto Android, Mishaal Rahman, la versione beta dell'app (v. 27.9.420225014) permette di impostare Microsoft Copilot come assistente predefinito. Ciò significa che potrete accedere a Copilot da qualsiasi punto del vostro smartphone, esattamente come avviene con Assistant.

You can now set the Microsoft Copilot app as your default assistant app on Android!

With version 27.9.420225014, available in beta, you can change the default assistant app to Copilot. This lets you launch Copilot from any screen by swiping diagonally from the corner or… pic.twitter.com/M5FxLzIdxT

— Mishaal Rahman (@MishaalRahman) February 26, 2024

C'è da dire che l'esperienza non è ancora totalmente fluida e stando alla fonte, per ora l'attivazione di Copilot apre principalmente l'app. Manca sostanzialmente la capacità d'ascolto automatico e ciò ne vanifica un po' l'utilità, ad esempio per l'utilizzo in ambito domotico o situazioni simili.

Tuttavia, questo non significa che Copilot non possa diventare un'alternativa valida a Google Assistant o Bixby, poiché l'app è ancora in fase di sviluppo e Microsoft probabilmente continuerà a migliorarla per renderla un assistente realmente integrato in Android.

Un annuncio ufficiale da parte di Microsoft non è ancora arrivato, ma è probabile che la versione stabile dell'app includa funzionalità più avanzate. Questa novità segna un passo avanti nella competizione tra assistenti virtuali su Android. Sarà interessante vedere come si evolveranno queste app e quale impatto avranno sull'esperienza utente.


Read Entire Article