Nuovo Snapdragon X Elite per Windows on ARM | arriva la Qualcomm AI

1 month ago 42

Dopo il lancio di Snapdragon 8cx Gen 3, Qualcomm è rimasta in silenzio sul fronte PC Windows on ARM, tuttavia presto potrebbero esserci novità.

26 FEBBRAIO 2024 | Qualcomm ha annunciato l’arrivo del proprio modello di Intelligenza Artificiale e il nuovo AI Hub per gli sviluppatori. In particolare il nuovo Snapdragon X Elite porterà sui futuri PC funzioni di IA generativa on-device grazie ad un modello multimodale di grandi dimensioni (LMM) da oltre 7 miliardi di parametri in grado di accettare diversi tipi di dati in ingresso, tra cui testo e immagini, e di generare conversazioni a più giri con un assistente AI. Inoltre ad esempio grazie a dei plug-in per applicativi come GIMP sarà possibile creare immagini in appena 7 secondi grazie all’AI generativa.

18 DICEMBRE 2023 | Secondo un nuovo report, in una dichiarazione di un portavoce Qualcomm sembrerebbe confermare la superiorità del nuovo Snapdragon X Elite anche sul nuovo Apple M3, stimando una velocità superiore di circa il 20 % nelle prestazioni multi-core.

8 NOVEMBRE 2023 | Stando a un ulteriore benchmark, sembrerebbe che le prestazioni del nuovo Snapdragon X Elite siano in linea con i nuovi processori Apple M3 e M3 Pro presentati anche loro pochi giorni fa. Il processore Qualcomm ottiene un punteggio multi-core su Geekbanch 6 di circa 15130 punti, superiore ad Apple M3 con 11000 punti e simile ad Apple M3 Pro 15173 punti.

30 OTTOBRE 2023 | Qualcomm ha pubblicato i benchmark del nuovo processore Snapdragon X Elite confrontandolo a Apple Silicon M2 e Intel Core i7 13th Gen con un punteggio di 2940 punti in single-thread e 15130 punti in multi-thread su Geekbench.

24 OTTOBRE 2023 | Dopo i tanti rumor, durante l’evento Snapdragon Summit 2023 Qualcomm ha finalmente presentato il nuovo Snapdragon X Elite, il nuovo processore per PC Windows on ARM. La nuova CPU definita come la più potente per i PC, fino a due volte rispetto all’architettura x86, è in arrivo sui primi device dei principali produttori, tra cui anche Microsoft a metà del 2024. Trovate l’elenco delle specifiche nelle immagini qui in basso.

In occasione dello Snapdragon Summit, Qualcomm Technologies, Inc. ha annunciato il processore più potente mai creato per il PC: Snapdragon X Elite. Questa piattaforma rivoluzionaria inaugura una nuova era dell’informatica di alto livello, offrendo un enorme balzo in avanti con le migliori prestazioni della CPU, un’intelligenza artificiale leader sul dispositivo e uno dei processori più efficienti in un PC con una durata della batteria fino a più giorni. Mentre l’intelligenza artificiale trasforma il modo in cui interagiamo con i PC, Snapdragon X Elite è stato progettato per supportare le attività intelligenti e ad alta intensità, che consentiranno una produttività potente, una creatività ricca ed esperienze di intrattenimento coinvolgenti da qualsiasi luogo.

Snapdragon X Elite rappresenta un salto di qualità nell’innovazione del computing, grazie all’introduzione della nostra nuova CPU Qualcomm Oryon personalizzata per prestazioni super potenziate che delizieranno i consumatori con un’incredibile efficienza energetica e porteranno la loro creatività e produttività a un livello superiore, ha dichiarato Kedar Kondap, Senior Vice President; General Manager of Compute & Gaming, Qualcomm Technologies, Inc. Le potenti esperienze AI sul dispositivo consentiranno un multitasking senza soluzione di continuità e nuove
esperienze utente intuitive, consentendo a consumatori e aziende di creare e realizzare di più.

I PC con Snapdragon X Elite sono attesi per la metà del 2024.

In occasione del lancio del nuovo processore, Qualcomm ha annunciato anche la nuova tecnologia Snapdragon Seamless, che permetterà di creare un ecosistema tra device Windows e Android, per condividere facilmente file, periferiche e altri accessori.

Allo Snapdragon Summit, Qualcomm Technologies, Inc. ha presentato Snapdragon Seamless, una tecnologia multipiattaforma che consente ai dispositivi Android, Windows e Snapdragon che utilizzano altri sistemi operativi di trovarsi a vicenda e condividere le informazioni per
lavorare come un unico sistema integrato.

Secondo l’indagine 2023 di Deloitte, ogni famiglia statunitense possiede in media 21 dispositivi digitali diversi e spesso non si connettono bene tra loro, soprattutto se sono di produttori diversi. Questo può ridurre la scelta dei consumatori e creare un lock-in in cui i consumatori si sentano in obbligo ad affidarsi ai dispositivi di un solo produttore, in modo che possano funzionare insieme. Con Snapdragon Seamless, i produttori di dispositivi e i partner del sistema operativo possono migliorare ed estendere le esperienze multidispositivo.

Per esempio:

  • I mouse e le tastiere possono funzionare senza problemi su PC, telefoni e tablet;
  • I file e le finestre possono essere trascinati e rilasciati su diversi tipi di dispositivi;
  • Gli auricolari possono commutare in modo intelligente in base alla priorità di una sorgente audio;
  • XR può estendere le capacità degli smartphone.

Snapdragon Seamless abbatte radicalmente le barriere tra OEM, dispositivi e sistemi operativi. È l’unico sistema cross-device che mette veramente l’utente al primo posto, ha dichiarato Dino Bekis, VP e GM, wearables and mixed signal solutions, Qualcomm Technologies, Inc.

Snapdragon Seamless è incorporato nelle piattaforme mobile di Qualcomm, compresa la più recente piattaforma mobile premium, Snapdragon 8 Gen 3; la più recente piattaforma PC premium, Snapdragon X Elite, nonché le piattaforme wearable ed hearable. Snapdragon Seamless si estenderà in futuro alle piattaforme XR, Auto e IoT. Xiaomi, Honor, Lenovo, Microsoft e OPPO, tra gli altri, stanno tutti collaborando con Qualcomm Technologies per abilitare esperienze multi-dispositivo utilizzando Snapdragon Seamless per piattaforme di dispositivi globali, già a partire da quest’anno.

11 OTTOBRE 2023 | A ormai poche settimane dal lancio, Qualcomm ha annunciato che contrariamente a quanto pensato il nuovo processore non si chiamera Snapdragon 8cx Gen 4 ma semplicemente Snapdragon X, con un cambio radicale nel brand design comprensivo di nuovi loghi e badge.

Qualcomm Technologies ha spinto i confini dell’innovazione nell’alimentazione dei PC fin dall’introduzione della piattaforma Snapdragon 8cx. L’azienda è stata pioniera nella connettività in ambito informatico, con il primo PC al mondo abilitato al 5G, l’introduzione della prima NPU dedicata all’elaborazione dell’intelligenza artificiale in un laptop e continua a lavorare sulle prestazioni per watt, consentendo una maggiore durata della batteria con una singola carica. Qualcomm presenta oggi, direttamente dalle parole di Don McGuire, Senior Vice President & Chief Marketing Officer, Qualcomm Incorporated, una nuova architettura di nomi per le piattaforme di Qualcomm, in linea con il modo in cui l’azienda sta rivoluzionando la prossima generazione di esperienze su PC: la serie Snapdragon X.

Il 2024 sarà un punto di svolta per il settore dei PC e le piattaforme di calcolo Snapdragon X offriranno prestazioni, intelligenza artificiale, connettività e durata della batteria di livello superiore.

Le piattaforme della serie Snapdragon X si basano sull’esperienza pluriennale nella progettazione di architetture di calcolo eterogenee tra CPU, GPU e NPU. Sfruttando la CPU Qualcomm Oryon, Snapdragon X garantirà un grande miglioramento nelle prestazioni e nell’efficienza energetica, in combinazione con l’NPU, e offrirà esperienze utente in linea con la nuova era dell’intelligenza artificiale generativa.

Come si è arrivati a questo punto?
Dopo un’analisi approfondita, una ricerca sui consumatori e i feedback provenienti dal settore, Qualcomm ha attribuito una nuova denominazione alle piattaforme, oltre a portare a bordo a un nuovo sistema di design visivo basato sulle intuizioni raccolte:

  • L’identificativo X distingue le piattaforme PC dalle altre categorie di prodotti Snapdragon;
  • Il design premium celebra questo balzo in avanti nell’informatica e le esperienze che consentirà agli utenti;
  • Una struttura di classificazione chiara e semplificata aiuta gli utenti a navigare tra le funzionalità della piattaforma;
  • Il tutto sfruttando il marchio globale Snapdragon.

Un nuovo brand design
I nuovi loghi e i badge della piattaforma daranno vita alla serie Snapdragon X in modo nuovo. Questo nuovo design system sarà introdotto con il debutto della prima piattaforma Snapdragon X, sfruttando l’iconica palla di fuoco Snapdragon con un tocco di novità: audace, vibrante, pulito, distintivo.

La serie Snapdragon X rappresenta l’ultima innovazione targata Qualcomm. Maggiori informazioni verranno condivise durante lo Snapdragon Summit 2023.

9 OTTOBRE 2023 | Dopo le non troppo positive indiscrezioni, sono trapelati online nuovi benchmark che confermano un punteggio nei test multi-thread di oltre i 9000 punti, in linea con quelli precedentemente trapelati e simili ad Apple Silicon M2. A titolo di comparazione, 8cx Gen 4 ha ottenuto un punteggio di circa il doppio rispetto all’attuale 8cx Gen 3 di Surface Pro 9 e oltre il triplo rispetto a 8cx Gen 2 di Surface Pro X.

28 SETTEMBRE 2023 | Secondo un nuovo report di SemiAccurate, i produttori di PC si sarebbero lamentati con Qualcomm perché obbligati di utilizzare i PMIC, i circuiti integrati per l’alimentazione proprietari derivati dagli smartphone, con una diminuzione dell’efficienza e un aumento dei costi importante, che molto probabilmente si ripercuoterà sugli utenti finali. La ragione risiederebbe nella volontà di Qualcomm di voler vendere ai produttori anche i PMIC oltre ai SoC. Dopo le proteste degli OEM e la paura che abbandonassero lo sviluppo dei device, Qualcomm avrebbe deciso di pagarli per utilizzare le soluzioni proprietarie.

25 SETTEMBRE 2023 | A un mese dalla presentazione ufficiale, secondo un nuovo report, il nuovo Snapdragon 8cx Gen 4 sarebbe già supportato da Windows 11. Nella build Insider 25951 è stato scoperto un nuovo driver Qualcomm che contiene tracce del nome in codice della nuova CPU SC8380.

8 AGOSTO 2023 | Si torna a parlare del processore Qualcomm per PC Windows on ARM nome in codice “Oryon”. Stando a un nuovo rumor, il SoC che potrebbe chiamarsi Snapdragon 8cx Gen 4 potrebbe essere lanciato in tre varianti, con 12, 10 e 8 core, rispettivamente con i codici prodotto SC8380, SC8370 e SC8350 avvistati in alcuni database online. Questi ultimi, che dovrebbero essere derivati dallo stesso processore, dovrebbero avere fasce di prezzo differenti, ricalcando le strategie di Intel e AMD.

21 GIUGNO 2023 | Secondo un nuovo report di Digitimes, Qualcomm starebbe riponendo grandi aspettative nella quarta generazione di CPU 8cx nome in codice Oryon per conquistare finalmente il mercato PC. Per farlo dovrà convincere Microsoft per lo sviluppo del software ad-hoc con l’integrazione dell’AI, che a sua volta coinvolgerà i produttori di PC nella creazione di hardware dedicato esclusivamente all’architettura ARM. Alla base di tutto dovranno essere garantite delle ottime prestazioni al fine di rivaleggiare con il successo di Apple Silicon.

2 GIUGNO 2023 | Dopo la conferma sulla data di lancio nel 2024, in una recente call degli investitori, il CEO Christiano Amon ha annunciato che la nuova CPU verrà presentata ufficialmente durante lo Snapdragon Summit 2023, in programma tra il 24 e il 26 ottobre.

30 MAGGIO 2023 | Sul palco dell’evento al Computex 2023, Qualcomm ha confermato l’arrivo della nuova CPU nome in codiceOryonnel 2024 per la commercializzazione sui PC Windows on ARM. Il nuovo Snapdragon 8cx Gen 4 che la integrerà dovrebbe essere presentato ufficialmente in autunno.

29 MAGGIO 2023 | Stando a recenti rumor trapelati, il nuovo Snapdragon 8cx Gen 4 potrebbe rivaleggiare o addirittura essere superiore al prossimo Apple M3, almeno in ambito multi-thread. Stando ai benchmark, la nuova CPU di Apple dovrebbe comunque rimanere superiore alla nuova CPU di Qualcomm in single-thread.

26 MAGGIO 2023 | Secondo un nuovo report il nuovo processore Qualcomm sarà a 64-Bit e non supporterà i software e le app a 32-Bit. A conferma di tale rumor c’è anche la revisione dei requisiti minimi di Windows on ARM che rimuoverà il supporto per i software a 32-Bit che con le prossime versioni del sistema operativo fatta da Microsoft recentemente.

I dispositivi Windows in esecuzione su un processore Arm (ad esempio, i processori Snapdragon di Qualcomm) non supporteranno più AArch32 (Arm32). Questa modifica interessa solo le app della piattaforma Windows universale che attualmente hanno come destinazione AArch32 (Arm32). Il supporto per le versioni Arm a 32 bit delle applicazioni verrà rimosso in una versione futura di Windows 11. 

8 MAGGIO 2023 | Sono trapelate nuove indiscrezioni online circa il nuovo processore Qualcomm, nome in codice Oryon e Hamoa, che secondo più di una fonte dovrebbe chiamarsi con il nome commerciale 8cx Gen 4. Inoltre la fonte riporta i primi punteggi su Geekbench 5 che, se fossero confermati, sarebbero già molto promettenti. Il risultato dei test multi-thread fa segnare un punteggio di 10’000 punti, in linea e forse superiore a quello di Apple Silicon M2, che oscilla sui 9’500 punti. Nei test single-thread, invece, 8cx Gen 4 dovrebbe attestarsi intorno ai 1’800 punti. A titolo di esempio, l’attuale 8cx Gen 3 ottiene circa la metà del punteggio in entrambi i test.

SnapDragon 8cx Gen 4 leaks
CPU 3.0?G, 2.3?G, GPU:1GHz⬆️
Geekbench 5
St:1.3K Mt:10K
WildLifeExtreme:5K
The target single score for the 8cx Gen4 is 1800
Variant versions of 8cX Gen4 exist pic.twitter.com/6sI1AEubdP

— Revegnus (@Tech_Reve) May 8, 2023

29 MARZO 2023 | Secondo una nuova segnalazione, sono apparse le prime tracce della nuova CPU Qualcomm nei benchmark sotto il nome di 8cx Next Gen“. Non ci sono altri dettagli, ma viene confermata la configurazione con 12 core.

28 FEBBRAIO 2023 | In una nuova intervista al TWSJ, il CEO di Qualcomm Christiano Amon ha fatto sapere che la nuova CPU nome in codice Oryon verrà annunciata tra settembre e ottobre, mentre verrà commercializzata non prima dell’inizio del 2024 a bordo dei primi device.

Windows PCs that compete with Apple M2-powered Macs? Here's Qualcomm's @cristianoamon at my #MWC2023 @WSJ Tech Things event talking about how the company's next chip for PCs is going to compete with Apple. Only problem? It's not shipping in products until early 2024. pic.twitter.com/84g6HZ0jtb

— Joanna Stern (@JoannaStern) February 27, 2023

8 FEBBRAIO 2023 | Secondo una nuova indiscrezione trapelata, la nuova CPU Oryon sarebbe in fase di test dallo scorso mese di novembre su dispositivi di piccole dimensioni con schermo da 10“. Per tanto potrebbe arrivare su mini-portatili, tablet o device ripiegabili come Surface Neo, oltre che su PC di dimensioni più tradizionali.

23 GENNAIO 2023 | Nelle scorse ore sono trapelate nuove indiscrezioni sulle specifiche tecniche della nuova CPU Qualcomm Oryon, nome in codice Hamoa. Ecco un resoconto:

  • Nome in codice – SC8380
  • CPU – 12 core (8 performance a 3,4 Ghz + 4 efficient core a 2,5 Ghz), memoria cache L2 di 12 MB, L3 di 8 MB e 4 MB per la grafica.
  • RAM – Supporto fino a 64 GB a 8 canali LPDDR5X fino a 4.2 GHz.
  • GPU – Adreno 740 con supporto DirectX 12, Vulkan 1.3, OpenCL e DirectML. Supporto GPU dedicate con 8x PCIe 4.0. Decodifica video fino a 4K120 e codifica video fino a 4K60, incluso AV1.
  • SSD – 4x PCIe 4.0 per le unità NVMe o 2x UFS 4.0 fino a 1 TB.
  • Connettività – PCIe 3.0 per schede WiFi e modem con supporto WiFi 7. Supporto modem X65 per 5G opzionale.
  • Porte – 2x USB 3.1 10 Gbps, 3x USB 4 (Thunderbolt 4) con DisplayPort 1.4a
  • Altro – Processore Hexagon Tensor per fornire fino a 45 TOPS (INT 8) di prestazioni AI, supporto fino a tre schermi esterni 5K + 4K + 4K.

29 DICEMBRE 2022 | Stando a nuovi rumor trapelati, emergono nuovi dettagli e conferme sulle caratteristiche tecniche della nuova CPU Qualcomm Oryon, nome in codice Hamoa. Il processore è identificato dal codice SC8380 e dovrebbe avere 12 core complessivi, 4 dei quali a bassa potenza e altri 8 ad alte prestazioni. Inoltre supporterà le memorie LPDDR5X, la connettività 5G grazie al modem integrato SDX65 e i dischi con standard UFS 4.0.

17 NOVEMBRE 2022 | Dopo le ultime indiscrezioni sul palco dell’evento Snapdragon Summit 2022, Qualcomm ha preannunciato l’arrivo della prima CPU denominata Oryon, frutto della collaborazione con Nuvia per PC Windows on ARM in arrivo nel 2023, che dovrebbe portare prestazioni simili se non migliori degli attuali processori Apple Silicon. Al momento, a parte il nome, la data di lancio e l’appellativo rivoluzionario non è stato svelato alcun dettaglio tecnico, per tanto al momento dobbiamo farci bastare le precedenti indiscrezioni trapelate.

9 NOVEMBRE 2022 | Nelle scorse ore, dalla stessa fonte sono emerse ulteriori indiscrezioni circa le presunte prestazioni del nuovo processore Qualcomm per PC Windows on ARM in arrivo. Stando al rumor, il nuovo chip sarà più veloce di Apple Silicon M1, e più nello specifico dovrebbe avere performance in single-thread e multi-thread superiori anche a M1 Max, posizionandosi quindi molto sopra anche a M2. Inoltre, in aggiunta al più potente chip da 12 core, sembrerebbe esistere anche una configurazione con 8 core, anch’essa dotata di 4 core con risparmio energetico.

7 NOVEMBRE 2022 | A praticamente un anno dal primo annuncio, si torna a parlare della CPU desktop alla quale starebbe lavorando Qualcomm, proprio alcuni giorni dopo le parole del CEO che preannuncia un punto di svolta nel 2024. Sembrerebbe che il processore per Windows on ARM, nome in codice Hamoa, sarà basato sul design di Nuvia Phoenix con 12 core complessivi, 4 dei quali con risparmio energetico e una GPU dedicata. Stando alle indiscrezioni trapelate, le prestazioni dovrebbero essere estremamente promettenti“, oltre a garantire consumi molto contenuti, confermando quindi la possibilità di rivaleggiare con Apple Silicon M. Al momento non è chiaro quando Qualcomm intenda annunciare la nuova CPU, ma potrebbe essere lanciata sui primi PC alla fine del prossimo anno.

28 APRILE 2022 | A sei mesi dall’annuncio della prossima generazione di processori per Windows on ARM il prossimo anno e il lancio di Snapdragon 8cx Gen 3 lo scorso dicembre, durante la nuova conferenza per gli investitori in programma questi giorni Qualcomm ha confermato nuovamente l’arrivo dei nuovi processori in grado di sfidare Apple Silicon M e previsti per la fine del 2023. I primi prototipi invece sarebbero quasi pronti per essere inviati ai produttori.

16 NOVEMBRE 2021 | Dopo le precedenti indiscrezioni, in occasione dell’Investor Day 2021, Qualcomm ha annunciato e confermato l’arrivo di nuovi SoC per PC con Windows on ARM in arrivo nel 2023, sviluppati in collaborazione con Nuvia e dotati di grandi prestazioni tanto da essere paragonabili alla serie M di Apple Silicon.

2 LUGLIO 2021 | In un’intervista a Reuters, il CEO Cristiano Amon ha dichiarato che entro il 2022 Qualcomm vuole avere la migliore CPU per portatili del mercato, in grado quindi di competere con il processore Apple M1 grazie all’aiuto di ingegneri provenienti proprio dall’azienda di Cupertino.

L’amministratore delegato di Qualcomm Cristiano Amon ha detto a Reuters giovedì che crede che la sua azienda possa avere il miglior chip sul mercato, con l’aiuto di un team di architetti di chip che in precedenza lavoravano sul chip Apple, ma ora lavorano in Qualcomm.

23 MARZO 2021 | Nelle scorse ore è trapelato in rete il benchmark di uno dei presunti nuovi processori Qualcomm a cui starebbe lavorando per Windows on ARM. Il nuovo processore è denominato Snapdragon 8cx Gen 3, lasciando intendere che potrebbe esseresolouna terza versione migliorata dell’attuale SoC top di gamma del produttore.

15 MARZO 2021 | Stando a una nuova indiscrezione, oltre a una nuova CPU di fascia alta, Qualcomm sarebbe al lavoro su un secondo processore octacore di fascia media per Windows on ARM della serie 7, nome in codice SC7295, con quattro core Gold o Gold+ in grado arrivare a un massimo di 2,7 Ghz.

Lo Snapdragon SC7295, almeno nelle varianti sviluppatore attualmente testate, ha una frequenza di clock massima di 2,7 gigahertz. Tuttavia, la frequenza di picco viene raggiunta solo da uno dei quattro core “gold”. Gli altri tre core di fascia alta, che Qualcomm chiama comunemente “Gold” o “Gold+”, funzionano a un massimo di 2,4 gigahertz. Ci sono anche altre quattro unità di calcolo, che sono core a risparmio energetico che vengono sempre utilizzati quando devono essere eseguite attività più semplici. Funzionano con Snapdragon SC7295 con un massimo di 1,8 gigahertz.

9 MARZO 2021 | Sono emerse nuove indiscrezioni con alcuni dettagli tecnici del nuovo processore Snapdragon SC8280 vociferato a gennaio. Stando al nuovo report, Qualcomm avrebbe deciso di favorire la potenza rispetto all’efficienza, utilizzando solo core dedicati alle prestazioni con due livelli diversi denominati Gold+ e Gold, con velocità fino a 3 GHz.

Lo Snapdragon SC8280XP presumibilmente ha quattro core assoluti di fascia alta, che Qualcomm chiama anche core “Gold+”. Ci sono anche altri quattro core di fascia alta, denominati core “Gold”. Ovviamente, vengono omessi i soliti core dedicati al risparmio energetico, il che significa in definitiva una minore efficienza energetica, ma anche prestazioni complessive significativamente più elevate.

Nuovo Snapdragon “SC8280” per PC Windows on ARM

Dalle nuove informazioni trapelate in rete, sembrerebbe che Qualcomm stia preparando la sua risposta ad Apple M1. Il primo processore ARM per i nuovi MacBook ha stupito tutti per le sue prestazioni, tanto da far impallidire il nuovo Surface Pro X.
Il nuovo processore Snapdragon, nome in codice SC8280, dovrebbe essere orientato ai PC di fascia alta con prestazioni migliorate su Windows on ARM, con la speranza di diventare finalmente competitivi rispetto alle altre architetture.
Dalle tracce comparse in rete, Qualcomm starebbe già testando la nuova CPU su portatili da 14“, sui quali potrebbe portare il supporto di ben 32 GB di RAM e memorie DDR5. Al momento non è chiaro quali siano le tempistiche di lancio di nuovi PC Windows on ARM con il nuovo processore.

Cosa ne pensate di un nuovo potente Snapdragon per PC Windows on ARM? Basterà per competere con Apple M1? Ditecelo nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | WinFuture

Read Entire Article