Recensione Samsung Galaxy Xcover 7: uno smartphone di altri tempi

1 month ago 87

Nella confezione di questo smartphone troviamo solo il cavo USB-C/USB-C. Purtroppo Samsung ha ormai ridotto a questo accessorio il contenuto della confezione di tutti i suoi smartphone.

Samsung Galaxy XCover 7 è uno smartphone atipico dal punto di vista costruttivo. L'azienda ha puntato ovviamente tutto sulla robustezza del dispositivo. Lo si capisce da subito nel momento in cui lo si guarda per la prima volta. Le dimensioni, considerando la diagonale del display sono più generose, soprattutto in larghezza. Lo smartphone è rinforzato con una scocca in plastica rigida con degli spessori aggiuntivi per attutire al meglio qualsiasi eventuale caduta a cui dovesse essere sottoposto. È uno smartphone di altri tempi, con sul retro uno strato in plastica che può essere sganciato per accedere alla batteria, removibile, e alla nanoSIM e alla microSD. Secondo noi questa è la chiave di lettura principale di questo smartphone, che a tutti gli effetti riporta "di moda" una soluzione che ormai è una vera rarità.

Lo smartphone è non solo IP68, ma anche certificato per lo standard MIL-STD-810H, che certifica lo smartphone anche per temperature estreme e cadute, fino a 1,5 metri.

Samsung Galaxy Xcover 7 ha un hardware da smartphone di fascia bassa, senza molte mezze misure. Il processore è il Dimensity 6100+ octa core a 6 nanometri con una frequenza massima di 2,2 GHz e una GPU Mali G57 MC2. La connettività è discreta: 5G, Wi-Fi ac, Bluetooth 5.3 e chip NFC. Non c'è l'uscita video tramite USB-C ma c'è il jack audio per le cuffie, posizionato sul bordo superiore. Curiosa la scelta di non implementare nessun lettore di impronte digitali su questo smartphone, mentre invece il componente che è l'eccezione che conferma la regola è quello per il supporto alle eSIM. L'audio è mono ed è sufficiente. Forse ci sarebbe piaciuto avere un audio ancora più potente per un telefono che magari potrebbe essere usato anche in ambienti rumorosi e caotici.

La memoria è disponibile solo nell'accoppiata 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Samsung Galaxy XCover 7 è davvero uno smartphone di altri tempi. La fotocamera infatti è una sola. Una 50 megapixel ƒ/1.8. Si tratta di una fotocamera solo sufficiente, ma alla fine adatta ad uno smartphone di questa fascia. Le foto sono più che sufficienti nella fascia bassa, con un buon dettaglio e foto godibili anche con meno luce, soprattutto grazie all'algoritmo delle fotocamera di Samsung che da sempre permette di spremere anche i sensori meno "brillanti". La gestione delle forti luci potrebbe essere migliorata, ma nel complesso vi permette di ottenere dei discreti scatti. Male la frontale che è solo da 5 megapixel. Pochissimi per gli standard odierni.

I video si registrano al massimo in Full HD a 30fps. Sono discreti come dettaglio, ma insufficienti per quanto riguarda la stabilizzazione video, troppo precaria.

Lo schermo di questo smartphone è un ampio 6,6 pollici di diagonale in tecnologia PLS LCD.

Lo schermo non ha una luminosità altissima. Questa si ferma infatti a 600 nit. Anche gli angoli di visione sono solo discreti, meglio di altri schermi LCD ma molto inferiore a altri pannelli AMOLED o anche solo TFT in circolazione. Non è un cattivo display ma per un dispositivo che potrebbe essere utilizzato molto anche all'esterno forse ci saremmo aspettati qualcosa in più.

L'azienda però ha pensato ad due caratteristiche: la regolazione della sensibilità al tocco, in modo da poterlo usare anche con i guanti e l'utilizzo di un vetro Gorilla Glass Victus+ che lo rende particolarmente resistente.

Samsung Galaxy XCover 7 viene lanciato sul mercato con Android 14 e la promessa di ricevere 4 versioni successive del sistema operativo di Google e 5 anni di aggiornamenti tramite patch di sicurezza. L'interfaccia è quella personalizzata da Samsung, ovvero la (quasi) ultima One UI 6.0 è ben fatta e su di uno smartphone di questa fascia è sempre e comunque un valore aggiunto.

Nel complesso, nonostante le prestazioni non brillantissime dell'hardware, si comporta comunque decentemente nell'esecuzione delle operazioni quotidiane. Tra le funzioni più interessanti segnaliamo i pannelli edge laterali, che possono anche contenere le app da aprire in finestra, il menù dei labs dove abilitare la possibilità di forzare tutte le app per funzionare in multischermo e il doppio account per le app di chat e social.

La batteria è da 4.050 mAh, discreta per uno smartphone con queste specifiche ma sottodimensionate per gli smartphone "classici" a parità di dimensione. Questo è ovviamente dovuto al fatto che la batteria sia removibile e quindi sostituibile. L'autonomia è comunque discreta e permette di arrivare a fine giornata solitamente anche con un utilizzo intenso. La ricarica è "veloce" nelle specifiche ma fermandosi a 15W all'atto pratico non è poi così prestante.

A nostro parere il vero punto forte è la possibilità di poter comprare più batterie e sostituirle in un secondo, avendo quindi una "ricarica" da 0 a 100 in pochi secondi.

Qualcosa a cui non siano proprio più abituati.

Samsung Galaxy XCover 7 viene lanciato a ad un prezzo di 379€, una cifra non proprio contenuta e che, anche nel mondo rugged, ci avrebbe fatto attendere un hardware di livello leggermente superiore, anche per quello a cui Samsung ci ha abituato. Si trova per fortuna scontato a poco più di 300€ su Amazon. Controllate il box a seguire per eventuali ulteriori sconti.

Foto

Il sample per questa recensione è stato fornito da Samsung, che non ha avuto un'anteprima di questo contenuto e non ha fornito alcun tipo di compenso economico.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Samsung Galaxy Xcover 7

Samsung Galaxy XCover 7 se valutato solo come smartphone è deludente. Ma questo dispositivo va valutato come uno smartphone rugged, ovvero più resistente. Il pregio è di essere comunque tascabile pur offrendo varie accortezze per una vita più "wild". Display e audio però non riescono a essere all'altezza. Le fotocamere sono poi sottotono anche per uno smartphone economico (che non è). La sua vera chiave di lettura è una: lo si sceglie se si vuole uno smartphone affidabile e con la batteria removibile.

Sommario

Costruzione ed Ergonomia 8

Voto finale

Samsung Galaxy Xcover 7

Pro

  • Più robusto dei suoi concorrenti
  • La batteria si sostituisce in un secondo
  • Supporto eSIM
  • Jack audio per le cuffie

Contro

  • Prestazioni deludenti
  • Fotocamera frontale insufficiente
  • Luminosità non all'altezza
  • Ricarica lenta

Emanuele Cisotti

Emanuele Cisotti Vivo nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Ma quello che provo oggi qui su SmartWorld sono principalmente smartphone, smartwatch e prodotti per la smart home. Ma le mie passioni riguardano anche il LEGO e la musica elettronica.

Samsung Galaxy Xcover 7

Samsung Galaxy Xcover 7

  • Display 6,6" FHD+ / 1080 x 2408 PX
  • Fotocamera 50 MPX ƒ/1.8
  • Frontale 5 MPX ƒ/2.0
  • CPU octa 2.2 GHz
  • RAM 6 GB
  • Memoria Interna 128 GB Espandibile
  • Batteria 4050 mAh
  • Android 14
Read Entire Article