WhatsApp aggiorna termini di servizio e informativa sulla privacy in Europa

1 month ago 48

Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

WhatsApp sta introducendo alcuni aggiornamenti ai suoi termini di servizio e all'Informativa sulla privacy in Europa, per rispondere alle due nuove normative dell'UE: il Digital Services Act (DSA) e il Digital Markets Act (DMA). Le modifiche entreranno in vigore ad aprile 2024.

Cosa cambia concretamente? Le modifiche non comportano di fatto cambiamenti sostanziali per gli utenti, se escludiamo la già annunciata capacità (in arrivo) di ricevere messaggi da servizi di terze parti. WhatsApp aggiunge informazioni su cosa è consentito e cosa non è consentito sulla piattaforma, per garantire conformità con le richieste dell'Europa e trasparenza con gli utenti.

Molto presto tutti coloro che utilizzano WhatsApp riceveranno una notifica in-app per prendere visione dei nuovi termini, e stando alle informazioni e allo screenshot condiviso da WAbetaInfo, i primi account hanno iniziato a ricevere l'informativa.


A seguire le modifiche in arrivo.

  • Maggiori informazioni sui Termini di Servizio: Vengono aggiunte precisazioni su cosa è consentito e vietato su WhatsApp, per offrire agli utenti aspettative più chiare sul loro comportamento sulla piattaforma.
  • Ricezione di messaggi da app di terze parti: Una nuova funzionalità in arrivo consentirà di ricevere messaggi da app di terze parti supportate da WhatsApp.
  • Linee guida per i canali: WhatsApp spiega come vengono applicate le linee guida per i canali e come gli utenti possono segnalare contenuti e ricorrere in appello contro decisioni relative ai canali.
  • Trasferimenti internazionali di dati: Per gli utenti dell'UE, WhatsApp utilizzerà il nuovo EU-US Data Privacy Framework per garantire la conformità alle normative sulla privacy.
  • Età minima per l'utilizzo: L'età minima per utilizzare WhatsApp in Europa passa da 16 a 13 anni, per allinearsi agli standard internazionali.
  • Crittografia end-to-end: WhatsApp ribadisce che i messaggi e le chiamate personali rimangono crittografati end-to-end, garantendo privacy e sicurezza agli utenti.

Per continuare a utilizzare WhatsApp dopo l'11 aprile 2024, noi utenti europei dovremo accettare i nuovi Termini di Servizio. In alternativa, sarà necessario visionare i termini di servizio aggiornati (in FONTE) per esplorare altre opzioni per i nostri account.

Ricordiamo che tra le novità più recenti introdotte nella versione beta dell'applicazione, in ottica di rispetto privacy, WhatsApp ha iniziato a bloccare la possibilità di eseguire screenshot delle foto profilo. Il blocco si unisce a quello di qualche anno fa, che impediva di salvare queste immagini, così l'ultimo escamotage disponibile sarà presto un lontano ricordo.


Read Entire Article