Gemini è in rollout anche in Europa: ecco come provare l'app in anticipo

2 weeks ago 37

Lanciato la scorsa settimana, Google Gemini è l'ultimo chatbot IA sulla piazza, e promette di rivoluzionare il modo in cui usiamo i servizi della GrandeG.

Su cosa sia e come funzioni vi rimandiamo al nostro approfondimento dedicato, ma riassumendo si tratta di uno strumento estremamente avanzato, accessibile non solo da Web, ma anche da app per dispositivi mobili. E su Android sostituisce addirittura l'Assistente Google, mentre su iOS è integrato nell'app Google. 

C'è però un problema: al lancio l'app era esclusiva solo degli Stati Uniti, il che non consentiva di approfittare delle potenzialità del chatbot neanche utilizzando una VPN.

Per fortuna, questo aspetto sta cambiando, come abbiamo anticipato nella nostra pagina Facebook (è un gruppo privato, dovrete iscrivervi), e Google sta rilasciando l'aggiornamento anche da noi. 

Già sul Play Store in italiano è apparsa la pagina datata 9 febbraio 2024, e anche se al momento non è possibile scaricare l'app, l'aggiornamento, versione 1.0.605683889, è già disponibile su APK Mirror.

Questo significa che se non volete attendere il rilascio ufficiale (atteso nelle prossime ore), potete scaricare l'app e installarla manualmente. Vediamo come fare. 

Andate a questo indirizzo, scorrete verso il basso e cliccate sulla freccia verso il basso a destra di Google Gemini 1.0.605683889. Nella pagina successiva scorrete verso il basso e cliccate nuovamente sulla freccia verso il basso a destra della variante Google Gemini 1.0.605683889. 

Poi nella pagina successiva scorrete verso il basso e toccate il pulsante Download APK. Procedete comunque, anche se venite avvisati del potenziale pericolo e se vi viene chiesta l'autorizzazione di installare app dal browser, toccate Autorizza e attivate l'interruttore corrispondente, poi procedete con l'installazione. 

Adesso prima di usare Gemini è importante cambiare lingua dell'Assistente: infatti al momento funziona solo in inglese. Questo significa che non potrete parlargli in italiano, quindi prima di procedere sappiate che c'è questa limitazione.

Per farlo, andate in Impostazioni, toccate Google e selezionate Impostazioni relative alle app Google.

Nella pagina che si apre, toccate Ricerca, assistente e funzioni vocali e selezionate Assistente Google, poi toccate Lingue, selezionate italiano e successivamente toccate English (United States).

Adesso avviate Gemini (l'icona a forma di stella) e toccate in basso a destra Get started. Nella pagina successiva, scorrete verso il basso e leggete cosa può fare lo strumento, poi toccate in basso a destra I agree

Apparirà la schermata iniziale del chatbot, sostanzialmente una versione portatile di Gemini da Web. Al centro della pagina, vi verrà proposto di aggiungere il widget alla home: scegliete se farlo o meno. 

Adesso potete utilizzare Gemini come qualsiasi altro chatbot IA: fate domande, anche vocali, aggiungete immagini o quello che desiderate, anche in italiano. 

Ma la novità è che su Android sostituisce l'Assistente Google, con alcune limitazioni, quindi usando la frase Hey Google richiamerete il nuovo chatbot IA, tenendo presente che potete parlargli solo in inglese. E che ovviamente risponderà solo in inglese.

Nel caso vogliate tornare a utilizzare Assistente Google, e in italiano, potete aprire l'app Gemini, toccate l'icona del vostro profilo in alto a destra e selezionate Settings. 

Nella pagina che si apre, toccate Digital assistants from Google e selezionate Google Assistant, per poi toccare Switch. Ora ripristinate l'italiano come lingua seguendo la procedura che abbiamo visto poche righe sopra. Purtroppo, se fate così non potrete continuare a utilizzare Gemini neanche da app, che quindi su Android è legata indissolubilmente alla sostituzione dell'Assistente. A questo punto dovrete accedere al sito per usarlo. 

L'aggiornamento è in via di distribuzione sul Play Store in queste ore, quindi dovrebbe arrivare a breve, mentre per quanto riguarda iOS sarà integrato nell'app Google e non funzionerà da assistente vocale (al momento non è ancora stata lanciata neanche negli Stati Uniti). 

Read Entire Article