Google: al CES annuncia più integrazione tra Android, Chrome OS e Windows

4 months ago 55

Dopo aver parlato delle novità riguardanti Android Auto presentate al CES di Las Vegas, è il momento di vedere quali cambiamenti saranno introdotti per gli altri servizi Google: in particolare, l'azienda punta a creare ancora più integrazione tra Android, Chrome OS e anche PC Windows.

La funzione Accoppiamento rapido, che permette di configurare velocemente un nuovo dispositivo trasferendo i dati da quello vecchio, presto permettera alle cuffie compatibili con questa funzione di essere automaticamente rilevate anche da dispositivi Chrome OS su cui è stato effettuato l'accesso con lo stesso account Google. Inoltre, per i Chromebook acquistati quest'anno, sarà possibile utilizzare lo smartphone Android per configurarlo rapidamente e accedere a tutte le informazioni salvate, come le credenziali Google e la password del Wi-Fi. 

Accoppiamento rapido sarà esteso anche ai dispositivi per la domotica compatibili con la rete Matter e si potranno collegare rapidamente i dispositivi per la smart homealla rete, a Google Home e ad altre app complementari. Presto sarà possibile sbloccare il proprio Chromebook anche utilizzando uno smartwatch Wear OS associato allo stesso account Google, a patto che si trovi nelle vicinanze.

Un ulteriore novità riguarda la possibilità, riservata ad alcune cuffie Bluetooth, di spostare automaticamente l'audio su qualsiasi dispositivo si stia utilizzando per l'ascolto. Per cui, se si sta guardando un film sul tablet Android e si riceve una telefonata, il film verrà messo in pausa e l'audio passerà automaticamente dalle cuffie al telefono Android, per poi tornare al film una volta conclusa la chiamata.

Infine, collegando il telefono Android al PC Windows tramite Accoppiamento rapido, si potranno configurare velocemente gli accessori Bluetooth, sincronizzare gli SMS e condividere file con Condivisione nelle vicinanze. Google ha annunciato di star lavorando con Acer, Asus, HP e Intel per portare queste esperienze a una selezione di PC Windows nella seconda metà dell'anno. 

Read Entire Article