Google rilascia la prima versione beta di Android 15 sui Pixel: ecco tutte le novità

1 month ago 57

Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

A distanza di una ventina di giorni dal rilascio della seconda Developer Preview, la versione rivolta soprattutto agli sviluppatori al fine di iniziare a testare nuove funzionalità, Android 15 entra ufficialmente nella sua fase successiva di sviluppo con il rilascio della prima versione beta.


PRIMA BETA DI ANDROID 15

Sebbene nelle beta vengono solitamente mostrate maggiormente le principali novità rivolte all'utente, rispetto alle Developer Preview che fornisce soprattutto un accesso anticipato alle API , in questa prima beta di Android 15 la società di Mountain View non ha voluto ancora "scoprire tutte le carte", offrendo solo pochi dettagli in più sulle funzionalità che troveremo nella prossima versione del suo sistema operativo.

Sicuramente Google, approfitterà del Google I/O, che si terrà il prossimo 14 maggio, tra meno di un mese, per parlare di tutto le novità che ha pensato per Android 15 e che, probabilmente, potremo iniziare a provare a partire dalla seconda versione beta che verrà rilasciata successivamente all'evento di presentazione.

LE PRINCIPALI NOVITA'

Una delle principali caratteristiche di questa prima beta è la visualizzazione delle app "edge-to-edge" per impostazione predefinita, il che significa che mostreranno i loro contenuti dietro la barra di navigazione e di stato.

"Le barre di sistema sono trasparenti o traslucide e il contenuto verrà posizionato dietro per impostazione predefinita"

Alcuni contenuti, quindi, appariranno dietro la barra di navigazione, sicuramente più moderna e coinvolgente rispetto alla grande barra nera che solitamente contiene la barra di navigazione in molte app. Per facilitare la transizione agli sviluppatori, Google consentirà a vari componenti di Material Design 3 di gestire gli inserti.


Con questa prima beta, Google rende ufficiale anche "l'archiviazione e l'estrazione delle app a livello di sistema" per consentire di risparmiare spazio sui dispositivi che ne hanno poco a disposizione evitando di eliminare anche i dati dell'utente. Questa funzione, già introdotta l'anno scorso per Google Play Store, sta diventando ora anche una funzionalità di sistema. Di conseguenza, può essere implementata anche da qualsiasi app store di terze parti.

Con la Developer Preview 2, Google ha introdotto su Android 15 una nuova modalità per velocizzare l'attivazione dell'NFC per i pagamenti. A questa funzione, con la prima beta è stata aggiunta anche l'opzione per registrare un'impronta digitale sui dispositivi supportati per consentire agli utenti di essere avvisati quando un pagamento è pronto per essere effettuato.

Tra le altre novità c'è ora una funzione relativa alla sicurezza della rete cellulare, una nuova voce "Invia nome dispositivo" nelle impostazione di privacy del Wi-Fi, un nuovo widget "Pixel Meteo" e nuove preferenze per l'impostazione dell'app portafoglio predefinita.

Inoltre, ci sono miglioramenti alla visualizzazione di lettere e testo in quasi ogni lingua, grazie a un nuovo metodo di giustificazione tra caratteri per il testo, e miglioramenti alla strumento di accessibilità TalkBack che supporta ora i display Braille (i caratteri tattili su cui spesso fanno affidamento le persone con disabilità visive) che utilizzano lo standard HID sia tramite USB che tramite Bluetooth protetto, proprio come mouse e tastiere.


Android 15 apporta anche ulteriori modifiche per impedire alle app dannose in background di portare in primo piano altre app, elevando i loro privilegi e abusando dell'interazione dell'utente, con l'obiettivo di proteggere gli utenti dalle app dannose e dare loro un maggiore controllo sui propri dispositivi. Una nuova API a livello di sistema operativo, inoltre, consente di archiviare in modo sicuro le chiavi pubbliche crittografiche.

NOTE DI RILASCIO

  • Data di uscita: 11 aprile 2024
  • Build: AP31.240322.018
  • Supporto emulatore: x86 (64 bit), ARM (v8-A)
  • Livello patch di sicurezza: Aprile 2024
  • Google Play Services: 13/11/24

Problemi principali risolti

  • Android 15 Beta 1 risolve i problemi principali descritti nelle sezioni seguenti e include correzioni per alcuni problemi non indicati qui.

Problemi segnalati dallo sviluppatore

  • Risolto un problema di rete del sistema che a volte causava la visualizzazione del messaggio "Servizi di connettività adattiva". (Issue 330819651)
  • Risolto un problema di sistema che causava la visualizzazione frequente di messaggi toast del sistema "BAL bloccato..." durante l'utilizzo di un dispositivo. (Issue 330831456)
  • Risolto un problema che a volte causava la visualizzazione errata dei riquadri delle Impostazioni rapide. (numero 326544386)

Altri problemi risolti

  • Risolto un problema per cui il sideload della build Anteprima per gli sviluppatori 2 a volte causava la visualizzazione del dispositivo sul dispositivo con il messaggio "Dispositivo danneggiato" dopo il completamento del sideload.
  • Risolto il problema per cui, durante l'aggiunta di un modello del volto per lo Sblocco con il Volto, la schermata di anteprima appariva tagliata o ritagliata.
  • Risolto il problema per cui, quando una scheda SIM bloccata veniva inserita in un dispositivo sbloccato, all'utente non veniva chiesto di inserire il PIN per sbloccare la scheda SIM.
  • Risolto un problema per cui le app che dipendono da SDK abilitati per il runtime venivano disinstallate al riavvio del dispositivo.
  • Risolto il problema per cui la barra di ricerca nelle impostazioni di sistema non rispondeva la prima volta che veniva toccata.
  • Risolto il problema per cui l'immagine del profilo per gli utenti secondari non poteva essere modificata.
  • Risolto il problema per cui Skia non era ancora compatibile con l'SDK di anteprima di Android 15, che impediva l'attivazione della modalità 3D in Layout Inspector.

Problemi con il Bluetooth risolti

  • Stabilità e accoppiamento Bluetooth: abbiamo risolto diversi arresti anomali e errori di accoppiamento del Bluetooth, migliorando notevolmente l'affidabilità della connessione.
  • Miglioramento dell'audio e degli auricolari LE: la connettività e l'esperienza utente di LE audio sono state notevolmente migliorate, ad esempio per quanto riguarda le correzioni di incoerenze nel routing audio, i problemi relativi al volume dopo le chiamate e i problemi di accoppiamento.
  • Miglioramenti alla sicurezza: abbiamo risolto un'importante vulnerabilità di sicurezza relativa all'accoppiamento precedente per Pixel 4a e Pixel 3 XL.
  • Accuratezza delle informazioni del dispositivo Bluetooth: abbiamo corretto diversi bug per garantire il recupero accurato delle informazioni di accoppiamento e del tipo di collegamento.

COME INSTALLARLA

Android 15 Beta 1 (AP31.240322.018) con la patch di sicurezza di aprile 2024 è disponibile per Pixel 6, 6a e 6 Pro, Pixel 7, 7 Pro, Pixel 7a, Pixel Fold, Pixel Tablet e per Pixel 8 e Pixel 8 Pro, per per l'emulatore Android. A differenza delle anteprime per sviluppatori, Android 15 Beta 1 può essere installato molto più facilmente sul proprio Pixel anche se, ricordiamo, essendo una beta è sempre consigliabile l'installazione su uno smartphone secondario piuttosto su uno che viene utilizzato quotidianamente.

Gli iscritti al programma beta possono effettuare l'installazione in modalità OTA ma è anche possibile effettuare sua il flashing che il sideload. Coloro che utilizzano il programma Android 14 Beta (attualmente QPR3 Beta 2.1) o 15 Developer Preview 2, potranno subito installare Android 15 Beta 1 in modalità OTA.

I dispositivi su cui è installata la DP1 di Android 15 DP1 (build AP31.240119.016) o Android 14 QPR3 Beta 1 (build AP21.240119.009) non sono potranno eseguire il sideload delle immagini della build di Android 15 Beta 1 (build AP31.240322.018) a causa di un bug. Per effettuare il sideload di Android 15 Beta 1 sarà necessario eseguire prima l'aggiornamento OTA ad Android 15 DP2 (build AP31.240223.016.A3) o Android 14 QPR3 Beta 2 (build AP21.240305.005).


Read Entire Article