Perché TopSpin 2K25 è importante, nonostante tutto

1 month ago 62

Sono anni, troppi anni che chiediamo all'industria un bel videogioco di tennis, di quelli capaci di catturare lo spirito dello sport, forgiati nelle fucine offerte dalla tecnologia moderna. Siamo rimasti delusi da Tennis World Tour 2, ci siamo accontentati con AO Tennis 2, ma gli amanti della racchetta meritavano di più.

Finalmente, dopo un tempo decisamente esagerato, la serie TopSpin torna in campo e lo fa con TopSpin 2K25, che sarà disponibile a partire dal 26 aprile 2024. Possiamo ritenerci soddisfatti? Dopo averlo provato per una bella manciata di ore, sì, tutto sommato.

Cosa ci piace di TopSpin 2K25

TopSpin 2K25 è per molti versi un rifacimento di Top Spin 4, uscito più di 10 anni fa. Il gioco in questione vantava delle animazioni eccezionali, persino ineguagliate dai pochi titoli tennistici usciti più o meno di recente. Le ritroviamo nuovamente in questo capitolo, con l'algoritmo che lega ed interlaccia i colpi in modo genuino, dando una sensazione molto più naturale rispetto alla legnosità riscontrata in Tennis World Tour 2 e AO Tennis 2.

Certo, l'effetto non stupisce più come un tempo, e soprattutto il parco di movimenti non è ricco come altri sportivi che godono di molti più anni di sviluppo alle spalle, ma questa è sicuramente la strada giusta per realizzare un prodotto moderno.

Quello che funziona bene in TopSpin 2K25 è la giocabilità, che riprende in parte ciò che aveva fatto il capitolo precedente, e riesce nell'intento di fornire una formula indovinata a metà strada tra la simulazione e l'intuitività. C'è chi ci aveva provato con risultati non del tutto convincenti, visto che il rischio è quello di confezionare un gameplay poco identitario, ma 2K e Hangar 13 hanno scelto di dare corpo alla disciplina con una serie di indicatori che aiutano il giocatore nella lettura dell'azione, dando la giusta priorità sia al tempismo, sia al posizionamento dell'atleta rispetto alla palla. Il controllo della palla è ottimo, con i colpi resi alla perfezione ed un'intelligenza artificiale molto sveglia, tutt'altro che stazionaria, capace di prendere decisioni oculate, di cambiare approccio al volo e anche di sbagliare in maniera credibile.

Anche l'offerta di contenuti non lascia del tutto a bocca asciutta: ci sono una marea di campi e di tornei ufficiali, oltre ad una modalità carriera abbastanza robusta ed una online, nella quale per il momento i doppi sono disattivati, e arriveranno solo in un secondo momento. Ci si poteva impegnare un pelino in più in soluzioni più creative, magari con minigiochi più interessanti (il buon vecchio Virtua Tennis ha fatto scuola in tal senso) o con delle modalità cucite sulle grandi leggende, ma per il momento ci accontentiamo di questo pacchetto.

Cosa non ci piace di TopSpin 2K25

Se da una parte TopSpin 2K25 è indubbiamente un gran gioco di tennis dal punto di vista della giocabilità, confezionato finalmente con degni valori produttivi, dall'altra troviamo una grafica al di sotto delle aspettative. 2K ci ha abituati a ben altri standard con NBA 2K, soprattutto a livello di espressività e fedeltà dei volti degli atleti, due aspetti che qui lasciano davvero a desiderare.

Sia chiaro, il gioco rimane piacevole da guardare quando lo si gioca, anche perché le animazioni, come detto, sono tutto sommato ben rese, e gli stadi abbastanza particolareggiati, ma siamo lontani dai prodotti sportivi di attuale generazione. Ci si può chiudere un occhio se si considera che questo è il primo capitolo di un nuovo corso, eppure era lecito aspettarsi qualcosina in più.

Delude poi il numero di tennisti su licenza, non tanto dal punto di vista numerico, visto che ci sono 25 atleti, ma mancano molti dei nomi della top 10. Per dire, non ci sono né Sinner, né Djokovic: quest'ultimo sarà disponibile in esclusiva su Tiebreak, seguito spirituale di AO Tennis 2, mentre Sinner potrebbe essere incluso con i futuri aggiornamenti.

Da comprare?

Insomma, TopSpin 2K25 è un graditissimo ritorno della serie: certo, ancora ben lontano dall'essere completo, ma ha tutte le carte in regola per diventare il simbolo che era un tempo per gli amanti del tennis.

Se approcciato dal verso giusto, quindi non aspettandosi il miracolo tecnico o la completezza del calcio o del basket virtuale, il titolo di Hangar 13 saprà soddisfare la vostra voglia di racchetta. Per tutti gli altri, forse TopSpin 2K26 sarà la risposta a quella esigenza.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Read Entire Article