Google Pixel 6 Pro permette di disattivare il chip UWB dalle Impostazioni

3 weeks ago 19

L'aggiornamento di dicembre per i Google Pixel 6 e 6 Pro è stato interrotto qualche giorno fa per via di problemi di ricezione, ma nel frattempo è emerso una ulteriore novità che non era ancora stata segnalata: è possibile disattivare il chip UWB sui Pixel 6 Pro, gli unici che lo includono, tramite un toggle nelle Impostazioni. Basta dirigersi nella sezione Preferenze di connettività e scrollare fino in fondo, dopo la sezione dedicata ad Android Auto.

Sembra implementata un po' in fretta, visto che è l'unica voce a non avere un'icona (potrebbe anche essere perché è l'unico toggle vero e proprio in una pagina di sole categorie, però). Più in generale si potrebbe argomentare che starebbe meglio come pulsante nella sezione dei Quick Settings, insieme a quelli di Wi-Fi, Bluetooth e così via. In ogni caso, segnaliamo un dettaglio importante, e cioè che, a differenza proprio dei toggle per Wi-Fi e Bluetooth, UWB non può essere riattivato individualmente in modalità aereo.


UWB, acronimo per Ultra-Wideband, non è stato attivato fin da subito sui Pixel 6 Pro: in effetti, è proprio con la patch di dicembre che è stata implementata la prima funzionalità che lo sfrutta. Si tratta di una versione potenziata di Nearby Share, che permette di condividere rapidamente file, link e altri contenuti con altri dispositivi nelle vicinanze senza bisogno di password, pairing o altre tecniche. Basta puntare il dispositivo mittente verso quello destinatario.

In futuro, UWB potrebbe avere diverse altre implementazioni: per esempio, nel corso dell'I/O 2021 Google aveva dimostrato la sua utilità nel rendere ancora più comoda l'apertura dell'auto. Se c'è solo un chip NFC, è necessario estrarre lo smartphone dalla tasca e avvicinarlo alla maniglia dello sportello, mentre con UWB basta arrivare nelle vicinanze - lo smartphone rimane dov'è. Osservando quanto accade in casa Apple, UWB può essere usato anche per trovare dispositivi persi o rubati con molta più precisione rispetto ai sistemi tradizionali.

Ricordiamo che Google ha detto di aver già trovato un fix per il problema di connettività emerso con la patch di dicembre; tutto confluirà nella patch di gennaio la cui distribuzione dovrebbe iniziare a brevissimo.

VIDEO

(aggiornamento del 03 gennaio 2022, ore 09:17)


Read Entire Article