Valanga di novità con Android 15 Beta 2, anche se non avete un Pixel

1 week ago 50

Torniamo a parlare di novità in casa Google, dopo aver visto quelle presentate con Gemini in occasione del Google I/O 2024. Arriva infatti la nuova beta di Android 15, con un mare di novità.

Android 15 Beta 2 è stata appena rilasciata da Google, e le novità introdotte sono davvero tante. Forse non avevamo mai visto una differenza così marcata tra una beta pubblica e la sua successiva nella storia di Android. Andiamo a vedere insieme tutte le novità con relativi screenshot per mostrarle all'opera.

Il Bluetooth si adatta a Trova il mio dispositivo

Google ha recentemente introdotto per tutti gli utenti Android la nuova rete Trova il mio dispositivo, la quale, in alcuni casi, è in grado di localizzare i telefoni anche se sono spenti.

E forse proprio per questo con Android 15 Beta 2 arriva la nuova opzione per attivare automaticamente il Bluetooth il giorno successivo alla sua disabilitazione.

La nuova opzione la trovate nelle impostazioni di connettività relative al Bluetooth.

Nuovo pannello per l'autenticazione

Google introduce un aggiornamento grafico per la finestra di autenticazione che Android mostra quando ci si deve far riconoscere tramite impronta digitale. Il nuovo pannello è leggermente più alto del precedente, con lo spazio per l'impronta più grande e l'indicazione dell'app che richiede l'autenticazione.

Sezione Privacy riorganizzata

La sezione Privacy di Android 15 Beta 2 è stata leggermente aggiornata a livello grafico. Arriva una nuova organizzazione di tutte le voci presenti, proprio come vedete nell'immagine in basso.

La modalità Schermo diviso ci ricorda Windows

Android 15 Beta 2 introduce una novità anche per la modalità Schermo diviso, ovvero quella che permette di affiancare due diverse app sullo schermo.

La novità consiste nel salvataggio della finestra composta dalle due app affiancate, proprio come permette di fare Windows 11 con le sue ultime versioni. Sicuramente una comodità per coloro che lavorano con tante app contemporaneamente.

Arriva Private Space

Con la nuova beta di Android 15 Google introduce Spazio Privato, la funzionalità che permette di creare uno spazio, invisibile a chiunque eccetto il proprietario dello smartphone, sul quale installare app.

La nuova opzione deve essere inizializzata la prima volta dalle impostazioni di Sicurezza e privacy su Android.

Nuova opzione per Pixel Launcher

Per il Pixel Launcher arriva una nuova opzione per non suggerire le app all'interno del drawer, al livello della prima riga. Questa nuova opzione è accessibile tramite la pressione prolungata sull'icona delle app che si intende rimuovere dai suggerimenti.

Contrasto colore per tutta l'interfaccia

Con Android 15 Beta 2 arrivano nuove possibilità di personalizzazione dell'intera interfaccia grafica. La nuova opzione Contrasto colore è disponibile all'interno del menù Stile e sfondi del Pixel Launcher e prevede la possibilità di modificare o intensificare il contrasto dei contenuti sullo schermo.

Nuovo pannello volumi

Google aggiorna anche il pannello dei volumi audio.

Selezionando i tre puntini nella piccola barra laterale del volume sarà possibile accedere al pannello completo, fresco di aggiornamento grafico.

Nuovi widget consigliati

All'interno della sezione dei widget arrivano nuovi suggerimenti, posizionati al primo posto della lista dei widget. Troviamo un carosello orizzontale che permette di selezionare widget suggeriti per il proprio profilo, Essenziali e Social (o Magazine e notizie).

Altre novità

Con la nuova beta di Android 15 sono arrivate anche ulteriori novità minori, eccole elencate:

  • Introdotto il toggle rapido per la gestione degli apparecchi acustici.
  • Aggiornata l'icona di sistema di Android 15. Questa appare nella barra di stato all'avvio di Android e durante l'attivazione del Debug USB.
  • Aggiornamento grafico per la configurazione di un widget a partire dall'app di appartenenza.
  • Gesture predittiva per il tasto Indietro attiva di default.
  • Richiesta di autenticazione per modificare il tempo per lo stand by automatico del dispositivo.

Installazione e download

L'altra grande di novità di Android 15 Beta 2 riguarda la sua compatibilità.

Questa beta non è riservata ai soli Pixel, ma anche a diversi modelli di altri produttori. Tra questi troviamo i dispositivi di Nothing, OnePlus, Vivo, Realme, OPPO, Xiaomi e Honor. Al momento non è stato indicato esattamente quali modelli potranno aderire alla beta. Non è detto che tutte le novità appena descritte per i Pixel arriveranno anche per gli altri modelli coinvolti.

Vi ricordiamo che questa seconda beta pubblica di Android 15 arriverà via OTA a tutti coloro che hanno installato la prima beta su un Pixel compatibile (ovvero Pixel 6, Pixel 6 Pro, Pixel 6a, Pixel 7, Pixel 7 Pro, Pixel 7a, Pixel Tablet, Pixel Fold, Pixel 8 e Pixel 8 Pro).

Ch invece non ha la beta, allora potrà aderire al programma. Se non sapete come fare, trovate la guida dettagliata su come entrare nel programma beta di Android.

Gruppo Facebook

Read Entire Article